Drago marino o ippocampo?
4 agosto 2017
Grosso: “Trasformeremo l’emozione in energia positiva”
5 agosto 2017

Aiutiamo l’HBari2003 a non infrangere il sogno della serie A

L’HB 2003 rappresenta senza ombra di dubbio uno degli esempi di spicco nello scenario sportivo pugliese. È una squadra di eccellenza che da anni disputa ottimi campionati.

Gli atleti della squadra di basket in carrozzina sono stati gli artefici di una brillante stagione agonistica 2016/17 che ha sempre visto la squadra ai vertici della classifica del girone D del campionato nazionale di serie B di basket in carrozzina, arrivando fino a disputare i playoff per l’accesso alla massima serie.

Una stagione fantastica durante la quale i campioni della HBari si sono impegnati con caparbietà, dimostrando che con la forza di volontà e con l’ostinazione tutto può essere conquistato.

Questi sorprendenti atleti hanno fatto una promessa ai loro tifosi, ai loro sostenitori e soprattutto a loro stessi: hanno promesso un nuovo campionato che culmini non solo con la conquista dei playoff, ma con la salita in serie A. Purtroppo però non potranno più mantenere la loro promessa a causa della mancanza di fondi e di sostenitori, che possano supportare economicamente la Società consentendole la continuità per il prossimo anno.

Il Presidente della Hbari, Gianni Romito, visibilmente amareggiato si è visto costretto a diramare un comunicato che ha distrutto il sogno dei suoi atleti e di tutti i tifosi, che in questi anni hanno imparato ad ammirare e ad apprezzare lo spettacolo della squadra di basket in carrozzina sul terreno di gioco: la squadra barese, quasi sicuramente, dovrà annullare la sua iscrizione al campionato per mancanza di fondi. Sembra assurdo, quasi un paradosso che una città metropolitana come Bari non riesca a sostenere una realtà sportiva che rappresenta un vanto e un vero e proprio motivo di orgoglio per la stessa; una squadra che con la “forza del gruppo” che la caratterizza, riesce a superare qualsiasi ostacolo e ad andare avanti nel sua cammino, anche quando le risorse economiche non sono elevate.

Sarebbero pertanto graditi una dimostrazione di affetto e un aiuto concreto da parte della cittadinanza per ricordare che “lo sport consiste nel delegare al corpo alcune delle più elevate virtù dell’animo” e l’HBari ne rappresenta il connubio perfetto e per dimostrare alle istituzioni locali che la bari sportiva si tinge di biancorosso anche con il basket in carrozzina.

 

 

Marina Basile

275 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *