Quotidiano di Bari

Fcbari1908 festeggia la Pasqua all'ospedale Giovanni XXIII

Una delegazione di calciatori della fcbari1908 regala ai piccoli degenti doni e galletti di cioccolato

L'Associazione Impegno95, accreditata c/o l'Ospedaletto “Giovanni XXIII” di Bari, il 14 aprile ha organizzato una festa "speciale" per i bambini ricoverati c/o la struttura.

I volontari dell’associazione, due o tre volte alla settimana, sono soliti regalare momenti di gioia e di spensieratezza ai bambini costretti a sopportare il trauma della ospedalizzazione e in occasione della Santa Pasqua hanno deciso di rendere questi momenti ancora "più magici".

Il Presidente della Associazione, dott. Balena Gaetano e l'addetto stampa, Nicola Papagna, hanno accolto una delegazione della squadra del Bari, composta da Micai, Galano, Moras, Martinho e Greco che questo pomeriggio hanno giocato la loro partita migliore: i calciatori e lo staff del Bari, nella sala ticket, hanno infatti incontrato i piccoli degenti e i loro genitori, oltre i medici e i volontari, per trascorrere qualche minuto in spensieratezza e per porgere gli auguri di buona Pasqua.

Presenti come sempre agli appuntamenti di solidarietà come quello odierno, anche gli esponenti della tifoseria più accesa della Bari, gli ultras della mitica “curva nord”, gli esponenti delle associazioni Re David, Seguaci della Nord e Bulldog. Hanno accolto lo staff e i calciatori con cori e striscioni e hanno sostenuto e reso possibile l'iniziativa, promossa da Bari club Pane e Pomodoro, consistente nella donazione di regali e di galletti di cioccolato ai piccoli degenti. Giuseppe Alberga ha voluto ringraziare Nicola Papagna, ideatore delle uova a forma di galletto, simbolo da sempre della Bari e ha affermato che gli ultras erano lì per far sentire a quei bambini la loro vicinanza.

Il Dott. Sisto, in qualità di delegato del direttore generale, ha ringraziato i giovani fantastici medici e i volontari che ogni giorno aiutano i piccoli pazienti, non solo ad affrontare e curare la malattia, ma anche e soprattutto a superare i tristi momenti. Ha ringraziato anche i calciatori e tutti coloro che hanno reso possibile la riuscita di questa festa e infine ha dichiarato: “sono contento per questa serata di gioia e di serenità regalata ai bambini e ai loro genitori”.

Alla manifestazione è intervenuta anche la moglie del Presidente, la sig.ra Giancaspro, che visibilmente emozionata e commossa si è limitata a porgere un bacio ideale a quei piccoli e ai loro familiari e a sognare per ognuno di essi una pronta guarigione.

Al termine della manifestazione c’è stata una premiazione simbolica con il dono di una coppa alla società di calcio e con la consegna, alla Sig.ra Giancaspro, di una scultura di San Nicola realizzata dagli alunni del Liceo artistico De Nittis di Bari.

Il responsabile dell’ufficio stampa, Fabio Foglianese, dopo aver ringraziato, per conto della fcbari, l'ospedale e l'associazione che hanno avviato e sostenuto tale iniziativa, ha sottolineato che: “Il Bari è felice e lieto di partecipare sempre a questi eventi sociali. Tutti noi, calciatori e staff, vorremmo stare sempre al fianco di questi piccoli degenti. I giocatori dicono sempre di sì perché adorano stare al fianco dei bambini”.

Al termine dell’evento non potevano di certo mancare i cori degli ultras, resi ancora più belli ed emozionanti dalle voci bianche dei bimbi ricoverati che li hanno accompagnati con grande gioia, “tutti insieme, uniti per vincere, ognuno la propria sfida”.

Prima di recarsi in corsia, per far visita a quei bimbi che non potevano lasciare la loro stanzetta, Cristian Galano si è soffermato con i giornalisti per rispondere ad alcune domande. Ha dichiarato che “è sempre piacevole partecipare a queste manifestazioni con così tanti bambini, perché loro sono i migliori tifosi e la loro felicità ci rende orgogliosi e ci rende ancora più forti”. Al numero 11 biancorosso è stato chiesto di esprimere un giudizio sull’attuale situazione della sua squadra e sull’incontro/confronto avvenuto con la tifoseria durante la seduta di allenamento di giovedì. L’attaccante foggiano ha risposto di essere consapevole dell’attaccamento dei supporters del Bari alla squadra di casa: “Questi momenti ci servono per capire cosa c’è che non va. Sappiamo che loro ci sono sempre vicini, ma in questo momento abbiamo bisogno di stare tranquilli. Maggiori sono le pressioni, peggio è per noi”.

Prima di congedarsi Galano ha augurato a tutti di trascorrere una serena Pasqua e ai tifosi di trascorrere soprattutto una buona pasquetta.

 

 

Marina Basile 

(15 Apr 2017) - Articolo letto 1686 volte

INSERISCI UN COMMENTO
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio Non superare gli 800 caratteri, rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo Ho letto e accettato il regolamento, i termini e la privacy policy

Acquista qui il giornale di oggi

Paga con SMS 29/04/2017

La videonotizia

Visita il canale YouTube del Quotidianodibari.it

Meteo locale

30
30

7

|

20

1
1

7

|

24

2
2

10

|

22

3
3

8

|

23

L'oroscopo di oggi

Le notizie più lette