Quotidiano di Bari

Colantuono: “Al futuro non ci penso, siamo ancora in corsa”

L’allenatore punta sulla voglia di riscatto dei suoi ragazzi per superare l’ostacolo e continuare ad ambire ai playoff

 

Biancorossi ora o mai più, oggi pomeriggio allo stadio ‘Partenio’ di Avellino si giocherà una sfida molto calda, tra i padroni di casa in cerca di punti salvezza e la squadra di Colantuono che se vorrà restare agganciata ai playoff ha l’obbligo di vincere senza fronzoli ed alibi. Tuttavia il tecnico alla vigilia della partenza per la Campania ieri ha parlato in conferenza stampa: “Non dobbiamo fermarci, non esiste nel mio vocabolario questa parola. Abbiamo fatto un lavoro con grande dignità e professionalità e la pretendo da tutti. Noi siamo andati un po’ in emergenza numerica ma quando eravamo tutti abbiamo fatto cose importanti. Non siamo riusciti a cambiare l’inerzia in emergenza, ma almeno con tutti a disposizione ce la saremmo giocati ad armi pari. Ora guai a staccare la spina”. Colantuono ha poi parlato delle ambizioni della piazza barese: “A Salerno la squadra ha risposto con una partita delicata contro una diretta concorrente, ma non siamo una squadra da venti occasioni a partita e poi quelle create vanno sfruttate al meglio. Non sono comunque deluso ed aggiungo che non è il top lavorare con tante polemiche. Bari è una piazza importante e sono sicuro che si possa fare bene qui, ma a volte nei campionati specie in quello cadetto c’è grande equilibrio. Il Bari nelle ultime stagione ha vissuto un percorso molto simile a quello di quest’anno, ma ne verrà fuori da questa categoria”.  Sul suo futuro sempre più in bilico e sulla situazione attuale il tecnico ha detto la sua senza nascondersi: “Quando sono arrivato non eravamo primi e nonostante tutto abbiamo rincorso e siamo stati bravi a fare un certo tipo di percorso. Forse per assurdo abbiamo creato delle aspettative eccessive, ma è così. Del futuro non posso parlarne perché distoglierebbe la squadra da altri obiettivi, quello che sarà la prossima stagione si vedrà”. Difficilmente ci sarà un rinnovo contrattuale e consensuale, perché pare che la società si stia muovendo verso altri lidi e lo stesso tecnico ha richieste dalla serie B ed altri club di A destinate a retrocedere.  Chiusura inevitabile sull’attaccante Riccardo Maniero alla ricerca disperata del gol: “Riccardo ha avuto una stagione travagliata, l'ho già detto. E' chiaro non è andato a segno frequentemente come nelle altre stagioni, ma ha lottato. A volte basta una scintilla, speriamo possa essere utile questa gara”.

M.I.

 

(06 Mag 2017) - Articolo letto 253 volte

INSERISCI UN COMMENTO
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio Non superare gli 800 caratteri, rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo Ho letto e accettato il regolamento, i termini e la privacy policy