Storia, Musica e Arte in “villa Luisa” a Santo Spirito
11 agosto 2017
Chi difende il difensore civico dell’infanzia?
11 agosto 2017

Città turistica? Chiedetelo ai turisti di passaggio a ‘Pane e Pomodoro’

Ogni anno, anzi, ogni estate a Bari è la stessa storia: per i turisti che – per sventura …- si avventurano lungo il lido di ‘pane e Pomodoro’, il furto o lo scippo è assicurato. Basta distrarsi un po’ e ..zac, borsone, borsello e borsellini vari finiscono nelel grinfie di ragazzini abilissimi oramai a mimetizzarsi tra i bagnanti. E ogni anno vigili e poliziotti sono costretti a raccogliere le denunce di inglesi, francesi, tedeschi, giapponesi o danesi costretti a piangere amaramente la decisione di aver deciso di fermarsi dalle nostre parti. Altro che città turistica, <<città di ladri>> dovrebbe essere purtroppo la targa alle porte di Bari, visto che nessuno fa niente per cambiare le cose. <<Ignobilmente e passivamente si assiste ogni giorno a furti quotidiani ai danni dei turisti e dei cittadini baresi. Siamo a Pane e Pomodoro facile bancomat della delinquenza. Qui non passa salvo un solo straniero. Che bella cartolina per la Città intera. Eppure da anni la questione resta sempre quella. Non si riesce degnamente a controllare un piccolo fazzoletto di sabbia. Assurdo!>>, attaccano i rappresentanti del Movimento 5Stelle, arrabbiati proprio per l’indifferenza di chi dovrebbe perlomeno sforzarsi di informare capillarmente i turisti sulla presenza di scippatori e teppistelli dalle parti di ‘Pane e Pomodoro’, e non solo. E infatti per i penta stellati ci sarebbero alcune utili e semplici soluzioni che potrebbero ridurre il problema, per esempio: 1) incrementare la presenza di Agenti di Polizia municipale; due soli Agenti della Polizia Locale (peraltro non sempre presenti…) non bastano servono altre unità e anche altre Forze dell’Ordine visto che sotto gli alberelli si ipotizzano altri reati (in quella spiaggia si parla di Ordine Pubblico, materia di competenza di altre Forze, e che negli anni scorsi venivano impiegate minimo una mezza dozzina di unità). Ma poi si potrebbe finalmente attivare le telecamere di controllo sulla spiaggia e sull’area parcheggio (qualora non risulti già fatto), e migliorare il servizio di custodia per i beni personali (chiavi auto e casa, portafogli, documenti) all’interno dei 2 box presenti o oppure attivandone un terzo. Infine sarebbe opportuna una leggera recinzione, specie nella zona prediletta come via di fuga, ossia dove è presente un muretto superabile con notevole facilità anche da un bambino. Queste sono alcuni e semplici accorgimenti che potrebbero prevenire e forse curare un malessere noto alla Amministrazione barese. Altrimenti non lamentiamoci dei “mai più qui” dei turisti in visita! (adl)

799 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *