Filippo Costa: “Vogliamo vincere questo derby”
8 Novembre 2019
“Sedici albe in un giorno”
8 Novembre 2019

A Barsento i rettiliani, chissà

Barsento è una località ubicata tra Alberobello e Noci, molto apprezzata dai turisti stranieri e nota per la presenza di un’importante testimonianza dell’architettura romanico-rupestre : la Chiesa di Santa Maria, costruita tra l’XI e il XII secolo. In questo territorio esisterebbe una spelonca (mai individuata) a cui è legata una leggenda. Del cosiddetto ‘fatto’ del Barsento esistono versioni differenti. Tutte però convergono su un punto : Una notte, un’entità dagli inquietanti connotati femminili, una sorta di donna-serpente appare in sogno a più uomini indicando loro la strada per mettere le mani su un favoloso tesoro : ma una volta raggiunta, quella ricchezza svanisce… Soffermiamoci sull’elemento ‘rosa’ del tenebroso racconto. Il mito dell’uomo-rettile, diffuso in tutte le culture antiche a cominciare da quella mesopotamica, ha conosciuto di recente un prepotente rilancio con l’affermarsi dell’ufologia e delle relative teorie del complotto. Una di queste teorie verte intorno all’esistenza di una razza aliena. ritenuta dagli ‘esperti’ particolarmente nociva. A differenza dei Grigi e dei Venusiani, i Rettiliani sarebbero maldisposti verso i terrestri. Rettiliani?… Parliamo di umanoidi dalla testa allungata e sottile, la pelle squamosa e d’una tinta grigio-bianca, la bocca ridotta a una fessura, le iridi allungate e il taglio degli occhi inclinato… Evoluzione dei dinosauri (e perciò esistenti sulla terra da molto prima della razza umana) oppure provenienti da un’altra galassia, i rettiliani per il fatto di nutrirsi di sangue avrebbero il potere di mutare forma e somigliare perfettamente a noi ; alla razza rettiliana apparterrebbero molti leader mondiali, tra cui la famiglia reale inglese, Bill Clinton, Hillary Rodham Clinton, George W. Bush, Barack Obama… Torniamo al fatto del Barsento e proviamo a sbrigliare la fantasia alla luce della tesi rettiliana : Una di queste entità ‘contatta’ telepaticamente una ventina d’uomini e li chiama a raccolta. L’incontro avviene da qualche parte (una grotta nella leggenda, abbiamo detto), dove avviene qualcosa. Nel fatto del Barsento si parla di uomini puniti per avidità, forse uomini terrorizzati… Nella maggior parte dei casi di rapimenti alieni si parla di esami ed esperimenti operati a danno di cavie impotenti, poi rimesse in libertà. Dei resoconti delle cavie oggi si ride. Ma trecento anni fa di resoconti della stessa natura si sarebbe sospettato : Una donna-serpente che chiama a raccolta cristiani promettendo oro? Qui c’è puzza di zolfo!… Chissà che in tempi remoti a Barsento non sia stato necessario sviare le attenzioni della Santa Inquisizione voltando in favoletta moralistica incaute confessioni da osteria.

 

Italo Interesse

293 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares