Sport

“A caccia del primo gol. Vogliamo sempre più gente allo stadio”

Soltanto due squadre dopo sette giornate di campionato nelle ultime cinque in particolar hanno colto quattro vittorie, e sono Bari e Turris. Con i Galletti che hanno intervallato il loro filotto con il pari interno contro la Paganese mentre la formazione corallina, lo ha fatto perdendo quattro turni fa contro il Picerno in modo alquanto beffardo, in quanto hanno subito gol al novantesimo con un giocatore, Setola che era entrato 15 secondi prima. Ma la squadra di Caneo in questo momento sta giocando il miglior calcio e pur non potendo disporre del proprio tecnico, ha dei meccanismi assimilati che con qualche elemento, come Leonetti che hanno rafforzato il peso davanti, possono dire la loro e giocare senza alcun timore reverenziale. Il Bari dal canto suo non può e non vuole restare a guardare la formazione campana reduce da dieci punti nelle ultime 4 gare in trasferta e vorrà contare sull’apporto del pubblico, per provare l’allungo sulle dirette inseguitrici e mettere un’altra mattonella importante. Forse potrebbe essere importante anche non perdere, ma se c’è la prestazione alla lunga paga e dà a tutto l’ambiente e giocatori ulteriori sicurezza. Tuttavia ieri nel corso della puntata di TeleBari il TbSport condotto dal giornalista Siciliani, è intervenuto ai microfoni dell’emittente il centrocampista mezz’ala Andrea D’Errico, il quale ha detto la sua: “Con il Monopoli abbiamo giocato contro una squadra organizzata e che sfruttava le ripartenze. Non abbiamo subito e siamo stati bravi a portare a casa i tre punti contro una squadra in salute. Questo grazie alla forza di un gruppo che cresce quotidianamente. Non parlerei di allungo o mini-fuga, ma di una squadra consapevole della propria forza che vuole fare più punti possibile per arrivare al traguardo”. Il suo compagno di reparto Scavone ha già realizzato due gol, lo stesso Botta, ma lui e Maita mancano ancora all’appello, e D’Errico ha risposto: “Mi sono rifatto con gli assist. Naturalmente mi piacerebbe andare in gol e non posso dire di non averci provato ma arriverà. Però tengo a sottolineare che prima viene il gruppo e poi l’io. Perciò tutti dobbiamo farci trovare pronti”. Sul pubblico che dovrà spingere io biancorossi al risultato contro la Turris, il mediano ex capitano del Monza ha concluso: “”Giocheremo contro una squadra che gioca un bel calcio e non molla nulla. Dovremo scendere in campo come sappiamo e giusto atteggiamento e senza paura, pronti a tutto e con l’obiettivo di trovare un risultato utile. Sicuramente per centrare i tre punti servirà il calore della nostra gente e domenica è stato emozionante, spetta a noi portare più gente possibile. Abbiamo bisogno di voi”. Insomma, un vero appello affettuoso e schietto da parte dell’ex giocatore del Monza. (Ph. Tess lapedota)

M.I.

 


Pubblicato il 8 Ottobre 2021

Articoli Correlati

Back to top button