Cronaca

A Casa delle Culture con “Impatta” le idee diventano impresa

Valentina Vignali ha premiato due giovani migranti che hanno proposto “Ndiaxass tup. Africa in Italia”

Si chiama “Ndiaxass tup. Africa in Italia” ed è l’idea di start up premiata al termine di “Impatta”, l’iniziativa che per tre giorni ha animato gli spazi di “Casa delle Culture” di Bari per invitare i partecipanti a creare a loro idea di impresa, entrando così a far parte di un ecosistema imprenditoriale fertile e sostenibile. A premiare Birane Ndiaye e Dawda Kantech, co-founder della start up è stata Valentina Vignali, creator e sportiva di successo, che ha condiviso durante il talk show la sua esperienza come creatrice di contenuti online, sfruttando la sua visibilità per condividere la sua passione per lo sport, la moda e i viaggi.

L’idea dei due sarti, ospiti proprio della struttura in via Barisano da Trani (Quartiere San Paolo, è quella di creare un portale che unisca tessuti italiani con quelli africani, per dare vita ad abiti e accessori che siano un mix di culture. Un grande successo, quindi, per la tre giorni dedicata all’innovazione sostenibile, con la possibilità per i partecipanti – oltre 40 gli iscritti italiani e migranti – di confrontarsi, ascoltare, condividere, per trasformare la loro idea di impresa in opportunità di lavoro e di sviluppo. I vincitori del contest, con la loro “Ndiaxass tup”, saranno adesso accompagnati nella presentazione della proposta progettuale al bando “Impresa Possibile” della Regione Puglia. «Matching è la parola che meglio rappresenta questa particolare iniziativa che ha visto la partecipazione di cittadini italiani, stranieri e migranti ospiti di Casa delle Culture di Bari. Ė stato bello vederli coinvolti ed impegnati insieme per immaginare delle possibili idee di impresa, è stato un vero mix di culture» dice Gianluca Scaringi, che ha ideato il programma di “Impatta” con l’obiettivo di ispirare le menti più intraprendenti ed i cuori più appassionati a trasformare semplici suggestioni in soluzioni concrete che possano avere un impatto positivo sul pianeta e sulla società.

L’iniziativa è stata promossa dal Centro Polifunzionale “Casa delle Culture” di Bari, finanziato con fondi PON Metro 2014-2020 dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari e gestito da Medtraining in ati con la cooperativa San Giovanni di Dio, sito a Bari in via Barisano da Trani (Quartiere San Paolo), nell’ambito delle attività dedicate alla creazione di startup finalizzate a favorire processi di autonomia e di inclusione sociale. Casa delle Culture di Bari rappresenta un presidio per accogliere, orientare, integrare, sostenere ed educare al dialogo, alla solidarietà, alla reciprocità. Un luogo in cui cittadini italiani e migranti, adulti e minori, possono incontrarsi e condividere insieme esperienze significative e storie di vita per costruire ponti culturali, solidali, inclusivi. Attraverso laboratori, iniziative, attività, presentazioni, spettacoli, mostre ed iniziative come “Impatta”, Casa delle Culture vuole essere punto d’incontro tra la realtà migrante e la cittadinanza.

 


Pubblicato il 9 Luglio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio