Archivio generale del tribunale, una vera bomba carta pronta a scoppiare
19 Settembre 2012
Per il nodo ferroviario di Bari si parte da sud, ma la priorità è a nord
20 Settembre 2012

A Crotone con determinazione e fame di successi

Un’altra settimana è iniziata, bisogna fare il punto della situazione per analizzare i pro ed i contro.Le buone notizie vengono dalla rosa a disposizione, dove chiunque sia chiamato in causa può dare il suo contributo.Lo si è visto lunedì con Borghese, al debutto stagionale, e con Galano, entrambi entrati durante il secondo tempo, hanno cambiato radicalmente volto ad una partita che sembrava ormai persa.Dalla gara dell’Ossola è tornato acciaccato Ghezzal. All’attaccante algerino è stato applicato un tutore. Si parla di una distorsione al ginocchio e sapremo in queste ore quanto tempo dovrà star fermo. Da valutare le condizioni di Filkor, assente a Varese per un guaio alla caviglia, non pare certa la sua presenza per Crotone assieme a quella di Ristovski ancora ai box.Se la squadra sta dimostrando il suo valore grazie ai buoni risultati, notizie contrastanti arrivano dal di fuori.I cinque punti rimasti, dopo la penalizzazione del calcio scommesse, sono diventati tre. Un’ulteriore penalità  è stata afflitta al Bari per via dei mancati pagamenti degli stipendi.Il mister Torrente è rimasto abbastanza composto, sapendo che prima o poi questo momento sarebbe arrivato. Lo svantaggio deve essere da stimolo per ripartire e far bene, non dimenticando che l’obiettivo primario resta la salvezza.Lo stesso direttore generale Garzelli si è detto fiducioso, in quanto ha fatto emergere come il meno due sia un segno di distensione da parte della Commissione Disciplinare, la quale ha premiato la società dell’AS Bari per aver spalmato i debiti relativi agli stipendi dell’ultimo scorcio di stagione scorsa e dell’inizio di questa. Sul futuro societario il dg ha ammesso che non ci sono novità per la cessione della proprietà da parte dei Matarrese.La loro presenza nel posticipo di lunedì, tramite l’ex presidente della FIGC Antonio Matarrese, è stata accolta in maniera positiva da parte di tutti i giocatori e lo staff. Un chiaro segno di riavvicinamento a questi colori anche se minimo.Il dirigente del Bari ha inoltre elogiato lo spirito e la costanza dei supporter, dimostrato attraverso il superamento dei cinquemila abbonamenti, ricordando però come la vera forza della tifoseria debba racchiudersi nel saper essere razionali ed equilibrati, senza dar pressione a questi giovani i quali stanno compiendo al meglio il loro dovere.Intanto è ufficiale lo spostamento di locazione della prossima partita casalinga contro la Pro Vercelli. Nel turno infrasettimanale e serale di martedì venticinque si giocherà ad Andria.Alla base dello slittamento non ci sarebbero motivi di ritardo o lentezza dei lavori, ma bensì precauzionali. Sono state impiantate ieri le nuove erbe macroterme sul prato del “San Nicola”, operazione che finirà sabato, data troppo ravvicinata al match contro squadra piemontese per debuttare sul nuovo terreno.Tornando al calcio giocato, la quinta giornata vedrà il Bari opposto al Crotone, in una trasferta a doppio taglio, dove entrambe le compagini vorranno riscattare la classifica che non rispecchia i reali punti ottenuti.Anche l’FC Crotone è stato penalizzato di due punti dalla Commissione Disciplinare, scendendo da sei a quattro.Il prossimo turno rappresenterà una nuova ripartenza a tutti gli effetti per entrambe le squadre.In casa rosso-blu saranno tutti disponibili, anche i rientranti dallo stage della B Italia, Maiello e Pettinari e non ci sono infortunati.La squadra ha sostenuto ieri una partitella in famiglia per verificare le condizioni degli atleti.Andando ad analizzare l’andamento degli avversari, bisogna evidenziare come lo “Enzo Scida” rappresenti il fortino su cui il Crotone costruirà il proprio campionato. Sulla carta le due formazioni si equivalgono, nei calabresi ci sono una serie di uomini di esperienza in grado d’essere il fattore aggiunto.Nell’ultima gara a Grosseto, Gallardo e compagnia non hanno affatto demeritato, giocando ad alti ritmi nei primi ventiminuti; creando parecchie insidie in zona d’attacco ai toscani, con Torromino e Gabbionetta, su cui la difesa del Bari apparsa poco lucida lunedì a Varese, dovrà prestare molta attenzione. Il goal dello svantaggio decisivo sulle sorti della gara è stato messo a segno su calcio d’angolo da Sforzini. La sfortuna senz’altro ha inciso sulla sconfitta, bravo anche il portiere dei grossetani Bremec a chiudere lo specchio in più occasioni.Il Bari dovrà giocare sulle incursioni centrali, imponendo il proprio gioco a centrocampo e sfruttando a pieno i calci da fermo, senza sottovalutare la forte spinta sulle fasce dei pitagorici.Torrente confermerà il 3-4-3 con la riconferma in difesa del trio Ceppitelli, Polenta e Dos Santos. Il galletto non si faccia intimorire nella sfida contro gli squali, in un’ambiente ostico ed impervio, la determinazione e la costanza dovranno essere armi letali per uscir senza graffi in quel di Crotone.

Davide Annicchiarico

 1,051 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *