Cronaca

“Abbiamo importanti obiettivi da portare a termine”

Intervista con Antonella Lomoro, nuova Presidente di Amiu Puglia

Antonella Lomoro è da qualche tempo la nuova Presidente di Amiu Puglia al posto del dimissionario dottor Paolo Pate. Il nostro giornale la ha intervistata.

 

Come si accinge a vivere questa esperienza?

 

“Con molto entusiasmo. Ho la fortuna di conoscere bene l’azienda poiché già consigliere di amministrazione dal 2017, e ho avuto anche la fortuna di essere stata preceduta da Presidenti con cui ho condiviso l’operato e le strategie. Certamente si tratta di una grande sfida, ho ereditato una azienda strutturata e arricchita da professionalità ad ogni livello, ma che ha ancora molta strada da fare. Abbiamo importanti obiettivi da portare a termine perché dobbiamo garantire un servizio sempre più efficiente e di qualità degno di una città europea, sento questo dovere nei confronti dei cittadini. Questa è la mia sfida professionale e personale, il lavoro non mi ha mai spaventata”.

 

Quali le sue linee e se si muoverà in continuità con il presidente Pate?

“Certamente con il presidente Pate abbiamo condiviso tutte le scelte strategiche e operative dell’azienda. I nostri CDA sono sempre stati frutto di condivisione e arricchimento dato dal contributo di tutti. Abbiamo obiettivi sfidanti da raggiungere, nell’ottica di garantire un servizio di qualità che sia perfettamente in linea con alti standard e con le aspettative della città. Il mio impegno sarà quello di fornire gli strumenti per raggiungerli, spero però di ricevere il supporto di tutti, cittadini compresi, principali attori del cambiamento. La tutela ambientale la sostenibilità ambientale è un vantaggio per tutti, e ognuno deve fare la sua parte”.

 

Che problemi ravvisa e che criticità?

“Garantire alti livelli di prestazioni rispetto alle aspettative di tuti i cittadini è la principale criticità. Soprattutto perché quotidianamente ci troviamo ad affrontare situazioni imprevedibili, frutto del pieno disinteresse per la città e la sua bellezza da parte di chi non rispetta le regole e non manifesta senso civico ancorché ambientale con i propri gesti. Potremmo confluire le nostre energie nel migliorare il servizio se non fossimo costretti a far fronte a situazioni imprevedibili di inciviltà. Questo rispetto ai servizi, altra questione è quella legata agli impianti, una criticità certamente legata non solo ad AMIU Puglia”.

 

Secondo lei le periferie sono ben curate?

“Sulle periferie molto si è fatto ma molte c’è ancora da fare. Dal nostro punto di vista sono state le prime a sperimentare ed attuare il sistema di raccolta rifiuti “Porta a Porta”, il primo vero cambiamento chiesto ai cittadini in tema di raccolta differenziata. Programmiamo i servizi in funzione della logistica e del tessuto urbano molto eterogeno nel comune di Bari. A parte questa differenza il nostro obiettivo è garantire un servizio efficiente su tutto il territorio senza distinzione”.

 

Problema spazzamento urbano, come affrontarlo?

“Abbiamo recentemente cambiato il sistema di spazzamento efficientandolo con il misto meccanizzato. Questo grazie ai finanziamenti ricevuti. In questo modo siamo riusciti ad ottimizzare il servizio e ad estenderlo su un maggiore area di intervento. Ma molto va ancora fatto, dobbiamo garantire maggiore estensione e fornire mezzi sempre più all’avanguardia”.

 

La spaventa l’incarico?

“No non mi spaventa, ciò che non si conosce spaventa. Conosco bene il peso dell’incarico ricevuto, e delle sfide da affrontare, ringrazio il sindaco Decaro per la fiducia riposta in me. Non sarà un compito facile, ma garantirò sempre il mio entusiasmo e la mia dedizione al lavoro, che faccio sempre con passione. La mia professione sarà certamente un supporto utile, ma sono certa che riceverò il supporto di tutta la struttura aziendale”.

Bruno Volpe.


Pubblicato il 3 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio