Miss… un volto per lo spettacolo “Puglia” e il canzoniere italiano
6 Settembre 2022
Minima moralia (Meditazioni sulla Vita Offesa. T. Adorno)(161)
6 Settembre 2022

Addio schemi e stereotipi: professionalità e intelligenza delineano la figura della top model del futuro

Si è conclusa all’insegna della spensieratezza e dell’eleganza la finale regionale Puglia del concorso di moda nazionale Miss Top Model Italia, la cui finale si terrà a Riccione, dal 7 all’ 11 settembre. Un progetto nato dall’idea di Antonio Labate della ACP Agency e la stylemake by Nicholl di Domenica Pace. In giuria presenti numerosi esponenti del mondo del cinema, della cultura e dello spettacolo, tutti concordi nel delineare una figura di modella attuale che possa rappresentare i tempi moderni, e che sembrerebbe non costituire più un allinearsi in maniera così rigorosa a canoni estetici e misure prestabilite, ma piuttosto rappresentare l’ideale di una donna intelligente e di talento,  con la costante voglia di migliorarsi: ”La bellezza è un dono naturale e va comunque sempre apprezzato e valorizzato, ciò non toglie che però per fare carriera in questo settore occorrano anche tanto studio e determinazione, la preparazione è fondamentale, specialmente se poi si vuole intraprendere la strada del cinema o del teatro. Questo come in tutti i settori: soltanto con la bellezza, oggi come oggi, non credo si possa andare molto lontano. ”Afferma la presidentessa di giuria Isabella Careccia, nota attrice e conduttrice televisiva. Con lei anche Daniela Guastamacchia , modella , sceneggiatrice e regista, che quest’ anno parteciperà al festival del  cinema di Venezia:” La bellezza apre indubbiamente molte porte, è senza dubbio un grande vantaggio, ma un’ arma a doppio taglio. Nessuno ti perdona il successo. Bisogna guadagnarselo con intelligenza. Fare sì che sia soltanto uno strumento per far venir fuori la donna che si ha dentro, la propria personalità e anima. Tra le ragazze presenti questa sera credo di aver individuato dei volti cinematograficamente interessanti. Vedremo cosa ne verrà fuori…“Giurata anche l’ avvocatessa Maria Luisa Tatoli, che ribadisce il concetto dell’ importanza della personalità per una modella:” Nella  scelta mi lascio trasportare dall’emozione, da ciò che mi comunica un volto, dalla personalità di una donna. Credo che oggi si punti fin troppo sull’artificio, bisognerebbe riscoprire la genuinità della bellezza autentica delle attrici di una volta, come Grace Kelly o Virna Lisi, l’unicità di una bellezza senza tempo, valore che oggi forse si sta perdendo in virtù di stereotipi un po’ troppo limitanti.” Ospite speciale la giornalista Clelia Conte, direttrice della Gazzetta dal Tacco, che ha prestato alcuni abiti della sua collezione privata. Capi firmati di tutte le epoche che ha raccolto negli anni: “Ho iniziato a collezionare abiti fin da quando ero bambina, complice mia nonna, una donna dal grande gusto e di grande cultura. Con il tempo poi mi sono appassionata al mondo della moda, passione che non ho mai abbandonato e che cerco di diffondere attraverso i miei eventi, perché penso che abbia fortemente a che fare con una parte importante della nostra tradizione sartoriale e cultura.” Testimonial d’eccezione per gli abiti della sua collezione l’artista internazionale Rossella Cea del Quotidiano di Bari: “In un mondo sempre più alienato e alienante credo sia importante riscoprire i valori del passato, per capire cosa siamo e verso cosa stiamo andando. In questo può aiutarci la riscoperta di quello che era la moda e di ciò che ha significato per il nostro Paese. Una tradizione unica al mondo. Punto fondamentale da cui partire se si vuole innovare e se si vogliono davvero cambiare le cose.” L’ evento è stato condotto dal presentatore televisivo Christian Tempesta:” Mi occupo di eventi di moda da molti anni, e quello che posso notare è che qualcosa sta cambiando in meglio. Oggi conta tanto non solo l’aspetto fisico, ma anche lo studio se si vuole entrare in un settore fortemente competitivo come questo. Mi auguro che con questo progetto si possa arrivare a dare davvero un sostegno e un indirizzo a tutte quelle ragazze che desiderano fermamente fare carriera in maniera professionale e seria. Accanto a lui Domenica Pace, modella e influencer molto amata dal pubblico giovane: ”La moda del futuro credo stia andando verso modelli molto più umani e a misura di donna. Secondo me non si considererà più la taglia 38 come unica scelta, improponibile, e che dava anche un messaggio sbagliato e poco salutare, ma ci si sta indirizzando verso una figura di modella più formosa, che rappresenta la donna reale. Il nostro progetto prevede anche corsi di formazione per le ragazze, di dizione e portamento, dando la possibilità a chi lo desideri di migliorarsi, ovviamente a discrezione di chi voglia partecipare.” Ospite in passerella anche la ballerina di burlesque e influencer Rossella Corriero:” Questa esperienza mi è servita per acquisire più sicurezza in me stessa, da piccola non avevo un buon rapporto con il mio corpo ed ero vittima di bullismo. Per me la modella del futuro dovrebbe essere alternativa, provocatrice e anche un po’ trasgressiva, insomma, non la solita bella che non balla. Bisogna  avere il coraggio di osare per cambiare le cose. La bellezza e la personalità sono al di fuori di qualsiasi schematismo.” Vincitrice della finale regionale la diciottenne salentina Mariangela Presicce, che nella vita fa l’arbitro:” Ritengo non ci debba essere competizione tra donne, ognuna ha la sua bellezza. È importante mantenersi in forma, ma senza diete esasperanti, magari facendo sport e attraverso una equilibrata alimentazione, questo vorrei si trasmettesse alle modelle di oggi.” Tra le miss fasciate anche la bellissima tarantina Claudia Cristofalo, già Miss Red Carpet Regione Puglia:” Oggi non è più pensabile che una modella possa essere soltanto aspetto fisico. Io studio ingegneria e ho anche altri progetti per il mio futuro. Considero tutto questo come un’esperienza divertente e positiva. Ho imparato tanto su me stessa e su come valorizzarmi e interagire con il mio corpo, qualora poi dovessi avere la possibilità di crescere professionalmente anche in questo settore, ne sarò felice.” Tra i numerosi sponsor presenti ricordiamo la preziosa collaborazione di: Silvio Benedetti hairstylist, dei fotografi ufficiali Antonio Piliero e Pasquale Ciliberti, del videomaker Michi Giorgio, di Canale 76 del digitale terrestre, che trasmetterà la serata, della Confcommercio di Bari – sezione di Rutigliano – del Ristorante Bruno, e di Professione spettacolo di Pino Dioguardi. I meravigliosi abiti di Vale Sposa, Triggiano, gli abiti da cerimonia di Anna Cipriani e di Rossocuore abbigliamento donna. (Roces )

 

 

 402 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *