Cronaca

“Alla Puglia del vino assegno un otto più”

“Alla Puglia del vino assegno un otto più”: Sebastiano De Corato, titolare delle premiate cantine Rivera e Vice Presidente Nazionale del Movimento del turismo del Vino, promuove il vino pugliese .

Dottor De Corato, come va col vino pugliese?

” Diciamo molto bene. Promuovo la nostra regione con un ampio otto più”.

 

Parliamo del vino pugliese..

” Il bilancio è ottimo.  I vini della nostra regione riscuotono interesse da attenzione, sono ben valutati ed è un sensibile progresso. ,lo abbiamo visto in recenti rassegne di prestigio come Vinitaly”

Quali vini nel particolare?

” La parte del leone, ma era scontato, l’ ha fatta il primitivo, sia di Manduria che di Gioia del Colle. Il primitivo è diventato a buon diritto uno dei grandi vini italiani. Però al Vinitaly si sono viste delle alternative altrettanto valide”.

Quali?

” Intanto i vini salentini come il Negroamaro che ha un ruolo importante. Da citare il Susumaniello e il Nero di Troia che poco alla volta sta scalando posizioni. Il Nero di Troia, forse, è il meno pugliese dei nostri vini, più elegante degli altri. Sono stati apprezzati anche il Bombino e i rosati che ormai vanno benissimo”.

Che cosa si sente di dire sulla Puglia del vino?

”  Che siamo davvero sulla buona strada”.

Vendemmia…

” Abbiamo una minor quantità di uva, ma sicuramente la qualità è eccellente. Prevedo vini di altissimo livello”

BV


Pubblicato il 16 Agosto 2022

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio