Attualità

Alperia, da Consiglio sorveglianza ok al bilancio 2023

(Adnkronos) – Il Consiglio di Sorveglianza di Alperia SpA ha approvato oggi il bilancio di esercizio della società e il bilancio consolidato del Gruppo Alperia relativi all’anno 2023, i cui progetti sono stati predisposti e approvati dal Consiglio di Gestione della Società in data 28 marzo 2024. Il Consiglio di Sorveglianza, a fronte di un utile netto di Alperia Spa pari a circa 39,6 milioni di euro, all’esito di attenta valutazione, ha altresì approvato la proposta del Consiglio di Gestione in merito alla destinazione dell’utile dell’esercizio 2023 della società e, quindi, di sottoporre all’Assemblea degli azionisti la distribuzione ai soci di un importo pari a 34 milioni di euro a titolo di dividendi, l’accantonamento di circa 2 milioni di euro a riserva legale e il riporto a nuovo dei restanti circa 3,6 milioni di euro. Il Consiglio di Sorveglianza, si legge in una nota, ha approvato anche la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario del gruppo riferita al 2023, il cosiddetto bilancio di sostenibilità, nella forma di relazione distinta, ai sensi del Decreto Legislativo 254/16. Inoltre, il Consiglio di Gestione di Alperia SpA ha approvato l’eventuale emissione del prestito obbligazionario destinato anche a investitori retail in Italia. In merito a tale possibile emissione, preannunciata da Alperia il 29 marzo scorso, il Consiglio di Gestione della Società ai sensi dell’art. 2410 del codice civile e di quanto previsto dal vigente Statuto sociale, ivi incluso l’articolo 16.1(xi)(e), ha approvato e autorizzato l’emissione del nuovo prestito obbligazionario green per un ammontare compreso tra i cento e i duecentocinquanta milioni di euro destinato a investitori qualificati italiani ed esteri, nonché al pubblico indistinto e a persone fisiche residenti in Italia. Le obbligazioni avranno un taglio minimo pari a 1.000 euro e una durata di cinque anni dalla data di emissione con facoltà di rimborso anticipato volontario a partire dal terzo anno. Il tasso di interesse, la cui determinazione avverrà nell’imminenza dell’avvio del collocamento, sarà fisso e non inferiore al 4,5 % su base annua, riconosciuto con periodicità semestrale. Con questa iniziativa Alperia si pone l’obiettivo di rafforzare il rapporto con il territorio, offrendo anche alla popolazione la possibilità di investire in obbligazioni green finanziando la strategia di sostenibilità del Gruppo e quindi di prender parte insieme ad Alperia allo sviluppo sostenibile e alla transizione energetica. Alperia intende richiedere l’ammissione a quotazione delle obbligazioni sul mercato regolamentato della Borsa di Irlanda (Euronext Dublin) e sul Mot, il mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana. E' atteso che alle obbligazioni sarà attribuito un rating da parte di Fitch. Si procederà con l’offerta delle obbligazioni tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, qualora sussistano idonee condizioni di mercato, subordinatamente all’approvazione del prospetto informativo da parte della Central Bank of Ireland e la successiva cosiddetta 'passaportazione' in Italia presso Consob. Delibera favorevole al riguardo è stata assunta, ai sensi del vigente statuto sociale, anche dal Consiglio di Sorveglianza. —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 29 Aprile 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio