La leggenda della serpe ‘sucalatte’
8 Agosto 2012
Aerei in pista verso la privatizzazione: Vendola e Minervini ci riprovano…..
8 Agosto 2012

Altre aree wifi in città, ma solo per un’ora

Sono state inaugurate due nuove aree wifi nella città di Bari: in Piazza del Ferrarese e in Corso Vittorio Emanuele, dove si potrà usufruire della connessione wifi, solo per un’ora, almeno per il momento. “Ci stiamo impegnando affinchè il tempo di connessione possa raggiungere le due ore. Inoltre, i mille utenti del Parco 2 Giugno potranno usufruire della connessione wifi, utilizzando anche nelle piazze, le proprie credenziali” ha spiegato Mara Giampaolo, assessore all’innovazione tecnologica. Dunque, ad un anno dall’attivazione del primo hotspot gratuito presso il Parco 2 Giugno, il wifi approda in altre importanti zone cittadine. La parte di Corso Vittorio Emanuele interessata alla connessione libera, è quella compresa tra Piazza Libertà e Piazza Chiurlia, “ma non è finita qui, infatti abbiamo individuato altre dieci piazze baresi, soprattutto in zone periferiche, suddivise nelle nove circoscrizioni cittadine, in cui intendiamo estendere il servizio wifi. Entro la fine dell’anno dovremmo raggiungere grandi risultati” ha proseguito ottimista l’assessore Giampaolo, la quale ha successivamente spiegato il motivo del malfunzionamento della connessione presso il Parco cittadino, “purtroppo una delle antenne più importanti, quella posta al di sopra della Ludoteca, è stata trafugata, causando disagi e malfunzionamenti”. Le nuove aree wifi sono state allestite grazie alla sponsorizzazione del Consorzio interuniversitario Caspur, che ha fornito gli access point. Il Consorzio Caspur è una comunità scientifica, che si autofinanzia offrendo servizi alle Università e alle pubbliche amministrazioni. Ha sede a Roma ed offre le proprie competenze tecnico scientifiche a Università, Ministeri ed Enti di Ricerca. “Oggi, siamo molto contenti di essere riusciti a dare un grande contributo anche alla città di Bari” ha dichiarato Maurizio Goretti, progettista Caspur. Per poter usufruire della connessione wifi “Bari-wireless” è necessario registrarsi sulla pagina di benvenuto. La registrazione richiede l’immissione del proprio numero di cellulare, sul quale il sistema invierà un sms con la password necessaria per poter completare la registrazione ed iniziare a navigare su internet. Tali credenziali potranno essere utilizzate in tutte le piazze ed in tutte quelle aree che, in futuro, saranno coperte da “Bari-wireless”. Si tratta di un servizio a costo zero sia per l’amministrazione sia per i cittadini, come confermato dalle parole del primo cittadino: “Con l’attivazione di queste nuove aree wireless, facciamo un altro importante passo avanti verso una città più connessa e più aperta. Navigare per cercare informazioni o, più semplicemente, per utilizzare i social network o la posta elettronica, anche al di fuori del contesto casalingo, fa parte ormai della nostra quotidianità. Ognuno di noi, come accade per l’acqua, l’istruzione, la salute e ogni forma di libertà individuale, ha il diritto di accedere gratuitamente ai mezzi di informazione e comunicazione odierni: voglio ribadire ancora una volta questo concetto fondamentale, che a mio avviso dovrebbe trasformarsi ben presto in un diritto costituzionalmente garantito. Per questo motivo la mia Amministrazione sta puntando molto sull’accesso pubblico al web . Un grande passo avanti anche nei diritti individuali e collettivi, che in tal modo sono maggiormente tutelati. Inoltre – ha chiosato il Sindaco Emiliano – in tal modo offriamo un valido strumento ai turisti e ai baresi che necessitano di informazioni e notizie in tempo reale”. Il circuito “Bari-wireless”, inoltre, ben presto si fonderà con la rete nazionale “Free ItaliaWiFi”, già presente in città come Roma, Venezia, Torino ed altre e che consentirà ai propri utenti di utilizzare le aree wifi delle altre città italiane.

 

Nicole Cascione

 664 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *