Primo Piano

Ancora niente divise estive per i vigili urbani baresi

Passa il tempo, passano anche impegni e proclami, ma della gara per il rinnovo delle divise che dovranno indossare i poliziotti municipali baresi non c’è traccia, almeno sul sito Internet del Comune di Bari. E anche se il neocomandante Nicola Marzulli garantisce che la pubblicazione del bando ormai è imminente, questione di giorni addirittura, è da troppo tempo che i nostri bravi “luzzi” si arrangiano come possono, anche portando pantaloni e camice da casa, visto che le divise di ordinanza in molti casi, appunto, sono logore e inservibili. Il problema è che anche l’anno scorso di questi tempi l’ex Comandante Stefano Donati aveva garantito che tutto era quasi pronto e quasi risolto per le divise dei vigili urbani baresi e che avevano cominciato a darsi da fare anche negli uffici comunali, per preparare bando e relativo appalto almeno per sostituire le uniformi invernali, più pesanti. Invece, come detto all’inizio, niente, nessuno si muove, né a Palazzo di Città né tanto meno al Comando di Japigia, dove le temperature incerte di questo strano mese di maggio dovrebbero suggerire pensieri cattivi, con un’estate fin troppo calda e afosa in vista. Insomma, pur di far valere la dura legge delle multe e far sentire l’inconfondibile colpo di fischietto, i nostri vigili continuano a indossare le loro divise lise e consumate, salvo chi ha deciso di mettere mano al portafoglio, per comprarsi a sue spese –come abbiamo ricordato più di una volta su queste colonne- un paio di pantaloni e una camicia bianca, più o meno come quelle d’ordinanza. Ricapitolando, a distanza di ben quattro anni, nonostante la scadenza del contratto e la mancanza di quello con il nuovo fornitore, i vigili urbani baresi si ritrovano a dover indossare pantaloni scuciti, camicie logore e stivali addirittura bucati. Come detto, alcuni hanno dovuto provvedere a proprie spese per rimediare: non proprio un bel bigliettino da visita per chi costantemente è in mezzo alla strada, a contatto con il pubblico e i cittadini. Inutile, dunque, stare a sottilizzare sullo stato delle uniformi, mentre la direzione generale di Palazzo di Città sta a guardare e ancora inerte se ne sta nella sua stanza –se non è già partito per le meritate vacanze…- il sindaco Antonio Decaro. Il quale ha trattenuto nelle sue mani –come fece il predecessore – la delega dell’assessorato alla Polizia Municipale. Insomma, servono camicie e pantaloni autunnali e invernali, ma anche giacche estive e c’è chi sussurra che pure i caschi che usano gli agenti motociclisti non sono più a norma e la stagione estiva si avvicina a grandi passi. Proprio per questo c’è chi non si fida a Palazzo di Città, per cui il Movimento 5 Stelle ha depositato un’interrogazione comunale al Sindaco per sapere se è intenzione dell’amministrazione fornire agli agenti di Polizia Municipale le divise estive. <>, rimarcano i penta-stellati baresi. Del resto, tutti conosciamo le torride estati baresi, per cui sarà certamente premura dell’amministrazione tutelare gli stessi agenti che in una settimana fa –ricordano infine Sabino Mangano e Francesco Carella – erano bersaglio di bottiglie di vetro per garantire l’esecutività dell’ordinanza sindacale.

 

Francesco De Martino 

 

 


Pubblicato il 20 Maggio 2016

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio