“Mi inserirò a piccoli passi in questa bella realtà”
26 Gennaio 2021
Coniugare l’emergenza Covid con l’assistenza sanitaria ordinaria
26 Gennaio 2021

Andreoni: “Vogliamo raggiungere la migliore posizione, ma pensiamo a noi”

E’ iniziata ieri quella che sarà una settimana corta e che vedrà nel giro di 14 giorni tre impegni ravvicinati per il Bari: sabato la gara in trasferta contro il Teramo, mercoledì prossimo contro la Cavese alle 17.30 e domenica la Viterbese, la quale nell’ultima giornata stava per fermare sul pari la Ternana. Tre impegni non decisivi ma fondamentali se si vuole continuare a credere nella corsa al primo posto e mettere pressione alla Ternana anche perché dopo i tre impegni così ravvicinati, il Bari osserverà il turno di riposo e gli umbri potranno approfittare in quel caso di portarsi avanti in classifica. Resta che domenica il Bari di Auteri è tornato a convincere e conquistato il secondo successo di fila del 2021 contro la Virtus Francavilla. Tuttavia, contro la società brindisina nelle due gare disputate si è assistito ad un calcio divertente accompagnato da ben dieci reti, con un 2-3 all’andata ed al ritorno con il 4-1 ma in entrambi i casi la vittoria è stata dei Galletti. A segnare nella prima di ritorno, domenica pomeriggio sono stati: Mirco Antenucci e Manuel Marras. Un altro dato da evidenziare per la truppa biancorossa è stata la quarta vittoria con il punteggio di 4-1 rispettivamente contro Catania, Potenza, Avellino ed appunto nella gara contro la Virtus Francavilla. Ieri mattina intanto l’undici titolare non si è allenato, mentre coloro che hanno riposato o sono subentrati nel corso della gara si sono allenati,  disputando la partitella a ranghi misti e svolgendo un lavoro di scarico e velocità. A RadioBari, partner della Ssc Bari è intervenuto Cristian Andreoni il quale ha fatto il punto sulla sua condizione: “Finalmente il periodo difficile è passato. Spero di offrire prestazioni migliori sul piano della spinta. La pubalgia? Se cronica, diventa difficile anche semplicemente correre. Hai un dolore in zona inguinale, e questo limita l’attività sportiva. La gara di ieri? Il Francavilla ha giocato a viso aperto, abbiamo trovato più spazio, e siamo riusciti a imporre il nostro gioco. La Ternana? Dobbiamo essere bravi a non guardare loro. Dobbiamo concentrarci e lavorare in settimana per non distoglierci dall’obiettivo: fare risultato ogni partita”. Andreoni ha detto la sua anche su Rolando; “E’ un bel calciatore, davvero. Si è ambientato in modo veloce. Per i nuovi è molto facile con noi”. Sul suo compagno e bomber, Mirco Antenucci: “Anche in B ce ne sono pochi come lui. E’ sicuramente un calciatore di un’altra categoria”. Su una rimonta ancora possibile il difensore di spinta ha concluso: “Nel calcio può succedere di tutto: vero, otto punti non sono pochi, ma noi continueremo a lavorare come stiamo facendo. Vogliamo raggiungere la migliore posizione possibile”.

Montalto, Corsinelli ed Hamili in uscita, in entrata si aspetta la punta … Pietro Cianci – Domenica pomeriggio Adriano Montalto non è sceso in campo perché il tecnico ha deciso di preservarlo dalle voci di mercato e non rischiare un rendimento sotto tono o forse più semplicemente evitare che il ragazzo si potesse infortunare. Sta di fatto che ieri si è allenato regolarmente con i compagni che non sono scesi in campo e sono ore frenetiche perché il giocatore già da oggi potrebbe effettuare le visite mediche a Reggio e quello di ieri essere stato il suo ultimo allenamento. La Reggina vuole solo Montalto per accontentare mister Barone ma il Bari vuole un’offerta economica adeguata che gli consentirebbe di andare a prendere il sostituto. Per rimpiazzare Adriano Montalto, 13 presenze e 4 gol, alcuni anche di pregevole fattura, ci vorrebbe un attaccante con una certa fisicità e duttile, pronto al sacrificio ed a lottare per la maglia biancorosso, il profilo numero uno ricercato dal Bari è Pietro Cianci, in forza al Potenza ma di proprietà del Teramo (con diritto di ricompra da parte del Sassuolo). La situazione attuale è che Teramo e Sassuolo hanno dato il placet all’operazione ma il Potenza di Caiata tentenna prima di provarsi del proprio bomber, Cianci autore di dieci gol ed in parte molto pesanti ai fini del mantenimento della categoria. L’alternativa in casa Potenza per sostituire il bomber che porta Bari nel cuore ed è nativo della città vecchia, cugino di Nicola Bellomo, quest’ultimo anche lui un possibile obiettivo della società  barese, è Michele Volpe, un classe 1997 del Benevento ma in prestito al Frosinone. Secondo informazioni raccolte da noi, il ragazzo della società capitolina non è sul mercato, ma se dovesse arrivare una proposta interessante se ne priverebbero. Pertanto l’effetto ‘domino’ partirà dalla Reggina, soltanto dopo si potranno muovere gli altri pezzi in tempo utile, prima che termina il calciomercato. Infine, in odore di cessione ci sono anche Corsinelli destinato al Lecco, Hamlili richiesto da diversi club di C nel girone del Bari anche se il ragazzo vorrebbe restare almeno fino alla fine della stagione a giocarsi le sue carte e Perrotta, che piace al Cosenza in B ed al Catanzaro, quest’ultima nello stesso girone C del Bari.   (Ph. Tess Lapedota )

Marco Iusco

 

 244 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *