Buoni pasto, meno spese e commissioni per invogliare a ritirarli
1 Luglio 2022
“Omicron 5 una variante come tante altre, non c’è da essere preoccupati”
1 Luglio 2022

Caffè al bar con il pos…. “Saremo obbligati ad alzare i prezzi”

C’ è scontento tra i baristi. Da ieri, infatti, non è più possibile respingere, per qualsivoglia entità di spesa, il pagamento elettronico. Dunque se un cliente pagherà un caffè con carta di credito, quel pagamento dovrà essere accettato. Pena sanzioni. Il malcontento si materializza nelle dichiarazioni di Vito Scalera, Confcommercio, rappresentante di Bar e Pasticceria Bari Bat e titolare del noto Bar Moderno a Poggiofranco: ” Intendiamoci, noi non siamo per gli evasori e tanto meno ci sentiamo tali. Il problema è la gradualità di queste sanzioni. Io il pos lo avevo da tempo, ma penso ai piccoli bar di paese o dei rioni lontani dal grande flusso”. Che accadrà se un avventore pagherà con carta un caffè o un cornetto?: “Lo devo accettare senza batter ciglio. Il problema è che mi aumentano le spese. La transazione infatti incide sul costo finale che mi piango io. E allora, mio malgrado, sarò costretto ad alzare i prezzi, e questo anche per l’aumento delle bollette e delle materie prime. Potrebbe sembrare un falso problema, ma vi assicuro che a fine giornata già da adesso notiamo un sacco di operazioni con carta da un euro, un euro e venti. Questo incide relativamente poco per i bar con un volume alto di affari, ma su quelli piccoli certamente sì, saranno i maggiormente danneggiati. Penso che sarebbe stato più sensato introdurre questa normativa in base al volume di reddito degli esercizi e comunque ad essere meno fiscali nelle sanzioni. Ovvero da ieri solo una ammonizione per chi non rispetta e poi la stangata, non da subito operativa”. Mino D’Alonzo di Jerome: “Il problema saranno i baresi, mentre i turisti e lo vediamo anche con piccole operazioni, sono abituati a pagare con pos. Innegabilmente questa innovazione si farà sentire sui bar di periferia più che su quelli del centro anche se in periferia dubito che paghino con carta. Semmai le difficoltà arriveranno nei mercati rionali dove alcuni neanche lo hanno mai messo il pos. Ma come si farà a sanzionare?”. Parola infine a Giovanni Morisco, titolare nei pressi della Rai di nota pasticceria gelateria: ” Guardi che io il pos lo ho messo da 15 anni. Però è sicuro che alla fine ci rimetteremo noi. Se un cliente mi paga il caffè con carta di credito io devo anche pagarmi il costo dell’operazione di 0, 50- 0, 60. Naturalmente, con svantaggio di tutti, saremo obbligati ad alzare il costo dei prodotti, anche a causa di aumenti spropositati di luce, materiali, bollette. Da settembre infatti, io aumenterò il costo del caffè. Voglio proprio vedere col pos come faranno al mercato. Spesso queste norme sono di non facile applicazione e addirittura incomprensibili come quella che ci obbliga a tenere il condizionatore ad una certa temperatura. Non si rendono conto che il cliente vuole il fresco?”.

BV

 228 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *