Wine experience al castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari
12 Giugno 2019
Voti di scambio, ci sono indagati sia tra le fila di Decaro sia tra quelle di Di Rella
12 Giugno 2019

Bando Periferie: al via a Bitonto i lavori per la realizzazione di tre nuovi parchi

Sono partiti a Bitonto i lavori per la realizzazione di tre nuove aree verdi, campi da basket, uno skatepark e il rifacimento del polisportivo “Nicola Rossiello”. Si tratta di interventi che rientrano fra i 37 progetti strategici di riqualificazione di spazio pubblici in 36 Comuni previsti nel progetto “Periferie aperte”, presentato dalla Città metropolitana di Bari e finanziato dal Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.Il primo cantiere aperto a Bitonto interessa la riqualificazione del parco intorno a Villa Sylos che, dopo il recupero dello storico edificio della “Contessa” trasformato nella Cittadella del Bambino, tornerà al suo antico splendore insieme alla Torre di Cesare e alla Cappella gentilizia, interne al complesso stesso. Sono stati avviati anche i lavori per la realizzazione di altri due parchi, in altrettante aree periferiche di Bitonto: in via Pietro Nenni dove sarà realizzato un percorso carrabile attiguo a un’area verde con attrezzature per il passeggio e la sosta di pedoni e bambini e all’altezza dell’intersezione tra via Berlinguer e via Ugo La Malfa dove prenderà forma un’area verde di sosta e passeggio con spazi dedicati ai più piccoli.L’importo complessivo delle opere avviate è di 2 milioni e 200 mila euro di cui 1 milione e 800 mila euro finanziato dal Bando Periferie.“I cantieri avviati a Bitonto si uniscono a quelli in fase di ultimazione in tutti i Comuni del territorio metropolitano che hanno beneficiato dei fondi del Bando Periferie – afferma Michele Abbaticchio, vice sindaco metropolitano con delega alla Pianificazione strategica. Stiamo raccogliendo i frutti di uno straordinario lavoro di condivisione e pianificazione avviato in questi anni dalla Città metropolitana insieme con i Sindaci del territorio. Un merito che ad Antonio Decaro e alla sua capacità di fare squadra, all’ingegner Luigi Ranieri, delegato del sindaco in materia di pianificazione strategica, e all’intera Unità di progetto composta da dipendenti della Città metropolitana che segue, passo dopo passo, ogni adempimento amministrativo e tecnico finalizzato alla realizzazione dei vari interventi su tutto il territorio. Grazie ai fondi del Bando Periferie, del Patto per Bari e dei vari progetti comunitari attualmente in corso, la Città metropolitana di Bari è proiettata verso un futuro di sviluppo e benessere”.

 

889 Visite totali, 3 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *