Mercato ortofrutticolo cittadino, distribuiti i carrellati a tutti gli operatori
23 Agosto 2022
Renzi e Calenda “sconquassano” il centrosinistra di Emiliano e Decaro
23 Agosto 2022

Bari: arrivato Zan Zuzek, si attende la punta e un terzino

Giocatore con una grande visione di gioco, abile in marcatura e rapido

Tanto fermento in casa Bari e domenica in tarda serata è arrivato presso l’Aeroporto di Bari il difensore centrale sloveno, Zan Zuzek (classe 1997), giocatore con una grande visione di gioco, abile in marcatura e rapido, alto 186 centimetri, ed è stato accolto anche da qualche giornalista della stampa locale (Passione Bari Radio Selene ed Antenna Sud) che ne ha dato notizia documentandone l’arrivo con le prime parole del ragazzo 25enne ed ex capitano del Korpor (club sloveno che militava nella massima serie). Nonostante l’ora notturna, il ragazzo è apparso col sorriso e nei prossimi giorni verrà presentato presumibilmente alla stampa, anche se difficilmente parlerà l’italiano. Di sicuro, visite mediche effettuate ieri, l’ufficialità e modalità del contratto potrebbe essere giunta anche nel tardo pomeriggio di ieri da parte del club biancorosso ed il giocatore sarà convocabile già per la difficile trasferta di domenica dove il Bari andrà al ”Curi” di Perugia contro la squadra di Castori reduce dal pari contro il Parma e che invece alla prima di campionato erano usciti sconfitti contro il Palermo. Destini insomma incrociati per due club molto blasonati che si sono affrontati 34 volte tra serie A, serie B e Coppa Italia, per lo più nella categoria cadetta dove oggi risiedono i due club. Tuttavia, al Bari manca ancora qualche tassello per migliorare un organico che nelle prime due giornate più le gare di Coppa Italia, ha mostrato personalità da vendere, coraggio ed intraprendenza, dove invece è mancato ad oggi, la squadra negli ultimi metri nonostante siano stati realizzati 3 gol in due partite di campionato ed altri sette nei precedenti due match in Coppa. Sulla carta sono stati realizzati sette gol, quindi si finalizza con facilità, soltanto che se dovesse giungere il centravanti fisico tanto atteso si alzerebbe ulteriormente il tasso di precisione sotto porta, ed in cascina ci sarebbero forse, anche più punti, rispetto ai due raccolti, di tutto rispetto contro due corazzate, come Parma (in trasferta) e Palermo (in casa). Contro i siciliani al San Nicola, vestito con l’abito da sera, c’erano poco più di 35mila spettatori, un record pazzesco se si pensa che si era al debutto e soltanto alla seconda giornata. In tre in campionato sono andati in gol, Folorunsho, Antenucci dal dischetto e Cheddira, ma il bottino, come già descritto ampiamente avrebbe potuto essere più ampio, in ogni caso il diesse Ciro Polito sta stringendo i tempi perché oramai mancano nove giorni ed in un campionato lungo e sfiancante come quello di quest’anno dove nulla è scontato, ma bisogna farsi trovare pronti ed in testa alla classifica a punteggio pieno ci sono il Frosinone del DT Angelozzi ed il Cosenza. In attacco, resta l’obiettivo numero uno Gytkjaer, che ha giocato soltanto sette minuti nella debacle pesantissima contro il Napoli, ma non è escluso un colpo di scena ovvero un affondo per il bomber della Ternana, Donnarumma, un ritorno di fiamma per Ciofani (accostato in passato) della Cremonese o qualche altro giocatore che non è ancora uscito il nome, ma di sicuro il dirigente sportivo in attesa anche di ufficializzare il suo rinnovo con la società biancorossa, farà di tutto per mettere a disposizione di Mignani un’altra freccia. Non è escluso però che partiranno Mazzotta, non convocato nell’ultima gara (ma che ha rifiutato il Monopoli), in uscita c’è anche Gigliotti che è stato sostituito da Zuzek. In uscita ci sono anche Celiento, richiestissimo in C, Paponi (da convincere per passare al Cerignola) e Scavone. Al Bari, inoltre a sorpresa ma neanche più di tanto, se non dovessero giungere le punte già menzionate, potrebbe arrivare anche una punta atipica, una sorta di falso nueve, Camillo Ciano, profilo che piace al diesse e che ci ha anche scambiato qualche chiacchiera di persona in occasione dell’amichevole estiva disputata allo “Stirpe” di Frosinone, in cambio di Marras che andrebbe alla squadra laziale. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 

 281 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *