Arif, come passare da operaio a impiegato in soli tre mesi…
6 Dicembre 2012
Un Santuario? Qualcosa di più di una comune chiesa
7 Dicembre 2012

Bari: che volto avrai dopo la sosta invernale?

Gli uomini di Torrente hanno proseguito la consueta preparazione settimanale. Mercoledì pomeriggio il gruppo è stato diviso in due. I titolari hanno effettuato lavoro tecnico e tattico, il resto ha preso parte all’amichevole contro dell’Alberobello militante in Promozione. La partita è terminata 4 a 0 per i biancorossi. Tripletta per Visconti, che si potrebbe rivelare un valore aggiunto per l’attacco pugliese e Filkor. Dopo due mesi e mezzo si è rivisto in campo l’algerino Ghezzal apparso abbastanza tonico e voglioso di mettersi in mostra. Una notizia positiva per l’allenatore. Ha lavorato a parte ancora alle prese con problemi muscolari Grandolfo.In conferenza stampa ha parlato il difensore Luca Ceppitelli, su cui si muovono alcune indiscrezioni di mercato:” Vengo da un periodo sfortunato, nel quale qualche episodio, compresa l’espulsione, non ha influito a mio favore. Il posto fisso in difesa non è mai stato certo, devo solo lavorare per riconquistarlo come ho fatto fino ad ora. Per il proseguo del campionato, ragioniamo partita per partita, con l’intento di fare più punti possibili ed iniziare il nuovo anno con le giuste motivazioni. La prossima gara sarà dura, lo Spezia ha costruito una rosa molto importante, dobbiamo stare attenti, tenendo alta la concertazione, affronteremo i liguri con la stessa motivazione con cui siamo scesi in campo contro il Sassuolo”.Ceppitelli è intervenuto sulle voce che lo vorrebbero lontano dalla Puglia già dalla riapertura della sessione di compravendite invernali:” Un eventuale trasferimento non dipenderebbe da me. Non ci penso. Voglio fare bene solo per il Bari. Il resto sono solo voci. Noi siamo sereni”.Lo Spezia guidato da Serena continua la marcia d’avvicinamento verso la giornata di sabato.Nel pomeriggio di mercoledì in allenamento sul terreno sintetico dell’Alberto Picco la prima squadra ha battuto la compagine allievi segnando ben 14 reti. Mattatori dell’amichevole Okaka e Di Gennaro rispettivamente autori di 4 e 3 reti, a segno anche Pilchmann con 2 goal, Sansovini, Piccini, Pasini, Antenucci e Izzillo. Ieri pomeriggio gli aquilotti hanno preso parte ad una seduta a porte chiuse.La partita della diciottesima giornata è un vero e proprio scontro diretto. Una vittoria di Bari o Spezia, potrebbe proiettare una delle due in piena zona playoff distante rispettivamente 7 punti per il galletto e 5 per i bianconeri.Facendo un’analisi del match gli ospiti devono sfruttare il dinamismo offensivo delle ultime uscite, colpendo la difesa avversaria con accelerazioni e contropiedi. Lo Spezia giocando con le linee allungate lascia parecchio campo a disposizione, i due goal subiti dall’Empoli nell’ultimo turno ne sono un chiaro esempio. Il reparto arretrato barese dovrà mantenere la massima attenzione, minimizzando gli errori e le opportunità per i padroni di casa. Una disattenzione potrebbe cambiare l’esito della gara, favorendo la creazione di palle goal da parte dell’attacco spezzino.Intanto non si fermano le voci attorno ai gioielli del Bari, a seguito delle buone prestazioni.Su Bellomo continua ad essere forte l’interessamento da parte del Genoa, che vorrebbe rinforzare la propria rosa dopo un pessimo girone d’andata. Stando alle ultime indiscrezioni emerge che i rossoblù assieme al Chievo, che ne detiene la metà del cartellino, abbiano avviato una trattativa inserendo nell’offerta alcuni giocatori. La società barese vorrebbe impedire la cessione fin da subito e riparlarne in estate, ma il potere di contratto del Bari sembra molto debole, anche se con il club di Preziosi il rapporto è solido. La Fiorentina ha smentito i contatti con il numero 10 barese. Su Dos Santos e Caputo potrebbe esserci l’interessamento dello Spezia, intenzionato a migliorare la situazione nel reparto difensivo ed offensivo. Galano, Sciuadone e Fedato sono destinati a restare in Puglia fino al termine del campionato. Il discorso sui tre è rimandato al mercato estivo. Mentre Lamanna, Polenta e Sabelli dovrebbero tornare nei club d’appartenenza a fine stagione. Il Bari è un cantiere aperto? Andrà via qualcuno a gennaio? Sono questi gli interrogativi che preoccupano i tifosi riguardo al futuro della squadra, intanto resta da terminare il girone d’andata, per un calendario che quest’anno si allunga fino alla fine di dicembre. Gennaio sembra così vicino, ma prima di arrivarci il Bari sarà chiamato ad affrontare 5 partite molto difficili con due trasferte come quella di Cesena e Cittadella impervie. In casa arriveranno Novara e Grosseto con la voglia di cercare una risalita ed allontanarsi dalle ultime posizioni. Il campo e la conquista dei punti restano le priorità, la salvezza è il vero risultato da raggiungere mettendo da parte ogni tipo di illazione.

 

Davide Annicchiarico

 770 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *