Primo PianoSport

Bari in caduta libera, Cremonese corsara al San Nicola

Quest’oggi è andata di scena la trentunesima giornata di serie B. Prosegue però la contestazione della tifoseria organizzata che ha esposto un solo striscione recitante: “Per colore maglia e città, no alla multiproprietà”. Il Bari di iachini è sceso in campo con Diaw dal primo minuto accanto a Morachioli e Sibilli a supporto, invece lungo la mediana Maiello torna play con al fianco Lulic e Maita e dietro la difesa composta da Ricci e Pucino sugli out ed i centrali Di Cesare e Vicari con Brenno in porta.

Gara – Dopo neanche due minuti  incursione di Tsadjout che ha messo in imbarazzo la difesa biancorossa con il tiro di Sernicola deviato da Maiello. Bari con un inizio in grande salita e l’obbligo di reagire. Dopo due minuti ha risposto Diaw con un tiro dal limite deviato dall’estremo difensore dei grigiorossi. Al ventesimo la Cremonese più propositivo stava sfiorando il raddoppio con Sernicola. Dugli sviluppi della stessa azione da calcio d’angolo la  squadra ospite ha sprecato calciando a lato con Johnsen. Di Cesare ammonito al ventottesimo ed essendo diffidato salterà la gara di Como. AL quarantesimo un ammonito anche per gli ospiti, con Vazquez. Il primo tempo si è concluso con il punteggio di 1 a 0. Bari,a  fine prima frazione di gioco che è stato pericoloso con Diaw  e Morachioli. Ad inizio ripresa è stato proprio Morachioli ad essere rilevato da Aramu. “Il tuo vanto è l’ennesimo affronto” altro striscione esposto dai gruppi organizzati. Al 52’ Bari vicinissimo al pari ma Tsadjout è stato provvidenziale a salvare quasi sulla linea.  Al 63’ Stroppa ha inserito Falletti al posto di Jonshen. Ak 66’ la Cremonese ha raddoppiato con Collocolo su assist di uno strepitoso Tsadjout. Escono al 77’ Maita per Edjouma e Maiello per Benali. Al 72’ Falletti discesa infernale fermata da Brenno che si è opposto evitando l’ennesima figuraccia per un Bari impalpabile. Stroppa ha cosi inserito Abrego per Collocolo al 73’ mentre il Bari ha operato un doppio cambio togliendo Diaw per il classe 2005  Colangiuli e Dorval per Ricci. Col passare dei minuti il Bari non ha alzato il proprio baricentro nonostante i cambi adoperati da Iachini. Dall’altra parte Stroppa ha inserito Coda e Zanimacchia. Edjouma al 91’ ha accorciato le distanze. Nel finale cocnitato ammonito anche Sibilli che insieme a Di Cesare saranno costretti a saltare la prossima gara in quel di Como.  Cala il sipario sul San Nicola, ennesima sconfitta per la truppa di Iachini che adesso attende i risultati di domani e quasi sicuramente si ritroverà con la classifica peggiorata. Di sicuro dopo questa sera la situazione è ancora più grave a meno sei dalla fine. La Cremonese, intanto, torna seconda e riscatta las confitta dell’andata. Su nove gare sotto la gestione Iachini sono stati sin qui realizzati solo otto punti. Giocatori usciti tra i fischi. (Ph. Tess Lapedota).

TABELLINI E PAGELLE

Bari (4-3-2-1): Brenno 6; Pucino 5,5 , Di Cesare 5.5, Vicari 5,5, Ricci 5.5 (74’ s.t. Dorval 6); Maita 5 (77’ s.t. Edjouma 6, Maiello 5 (77’ s.t. Benali 5.5), Lulic 5; Sibilli 5.5, Morachioli 5.5 (al 45’s.t. Aramu 6); Diaw 6 (74’ s.t. Colangiuli 6). A disp.: Pissardo, Bellomo, Achik, Guiebre, Zuzek, Acampora, Puscas. All.: Iachini 5

Cremonese (3-4-1-2): Jungdal 6; Antov 6, Ravanelli 6, Lochoshvili 6; Ghiglione 6.5, Majer, Collocolo 7 (74’ s.t. Abrego s.v.), Sernicola 7 (90’ s.t.Zanimacchia s.v.); Vazquez 5 (46’ s.t. Pickel 6); Tsadjout 7 (90’ s.t. Coda), Johnsen 6.(64’ s.t. Falletti 6.5).  A disp.: Saro, Marrone, Ciofani, Buonaiuto, Afena-Gyan, Castagnetti, Quagliata. All.: Stroppa 7.

Arbitro: Alberto Santoro della sezione di Messina. Assistenti: Pasquale De Meo della  e Thomas Miniutti. IV ufficiale: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco. VAR: Paolo Mazzoleni di Bergamo. AVAR: Lorenzo Maggioni di Lecco

Marcatori: 1’ p.t. Maiello (autogol Bari); 76’ s.t. Collocolo (Cremonese).

Ammoniti: Maiello, Di Cesare, Maita, Bellomo, Sibilli (Bari), Vazquez, Tsaadjout (Cremonese),

Note: 17.328 spettatori (8.809 abbonati; 203 tifosi ospiti). 3’ min. di recupero nel p.t.; 5’ min. di recupero

 

Marco Iusco


Pubblicato il 5 Aprile 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio