E’ caos normativo: torna l’obbligo fiscale per gli alcolici, ma…
11 Ottobre 2019
Costa, Schiavone e Antenucci le armi per battere la capolista Ternana
12 Ottobre 2019

Bari in cerca di conferme contro la Ternana

Sarà la sfida tra il terzo migliore attacco, quello della Ternana e la terza miglior difesa del campionato, quella del Bari che con l’arrivo di Vincenzo Vivarini ha registrato la difesa e subito un solo gol, per giunta su rigore alla prima contro il Monopoli. Un match quello di domenica, dei tanti ex, quelli che non giocano o allenano più, vedi mister Bruno Bolchi tecnico su ambedue le panchine, ed il record di essere stato la prima figurina dell’album Panini. O Sandro Tovalieri il ‘Cobra’ autore del trenino con i biancorossi ma che ha fatto giocato anche una stagione con la Ternana. In campo invece soltanto la Ternana, schiera come ex i vari Suagher, Sini, Salzano, Furlan, Diakite, Defendi, Vantaggiato, Partipilo mentre il Bari annovera il bomber Mirco Antenucci che con i neroverdi ha segnato nella singola stagione diciannove marcature. Una sfida a a suon di gol, quella che auspichiamo di vedere in campo, magari con un gol in più dei biancorossi che si stanno allenando intensamente, ieri a porte chiuse, ma allo stesso tempo studiando nella sala video le mosse per scardinare gli avversari e capire al meglio i dettami del meticoloso Vivarini. Mancherà nelle fila dei biancorossi, D’Ursi ancora infortunato e Folorunsho potrebbe essere convocato perché ha ripreso ad allenarsi con i compagni. Difficile abbozzare una formazione, anche se l’undici che ha travolto la Cavese va verso la ri-conferma, con qualche chance di poter vedere dal primo minuto l’ottimo Schiavone, ma in quel caso a farne le spese sarebbero uno tra Scavone e Bianco. In attacco confermato il tandem Simeri-Antenucci. Come difensore alto, sta lavorando molto anche Kupisz, ma Costa e Berra sugli esterni saranno riconfermati. Dall’altra parte una Ternana spuntata, ma che vuole mantenere ben salda la testa della classifica con cinque punti di distacco dal Bari, dovranno fare a meno del loro regista Proietti e del versatile Palumbo, squalificato. Tuttavia, annoverano degli ex Bari in grande spolvero, Furlan, trequartista duttile anche nel 4-3-3 e di Partipilo. A centrocampo si dovrebbe vedere Paghera affiancato da Salzano ed uno tra l’ex capitano biancorosso Defendi o Damian. Marino Defendi peraltro che ha parlato ieri in conferenza stampa a Terni e sul sito della Ternana Calcio ha dichiarato: “A Bari ho vissuto cinque stagioni indimenticabili. Sarà la seconda volta da avversario, in caso di gol non so se esulterei, però i baresi e la sua tifoseria sono sempre nel mio cuore. Noi in campo dobbiamo pensare a vincere”. Un Marino Defendi che quando era nel Bari ha anche segnato alla Ternana, ma da professionista che è, dovrà mettere via l’emozione e dare il massimo contributo. I biancorossi che hanno affrontato in casa la squadra umbra per ben venti volte, dodici vittorie, quattro pari e quattro sconfitte, l’ultimo precedente contro i neroverdi è il 23 settembre 2017 in panchina c’era Fabio Grosso ed i marcatori di quel secco tre a zero, furono Cisse che realizzò una doppietta ed Improta, mentre Defendi già giocava con la Ternana e disputò tutti i novanta minuti. Domenica però i numeri non faranno più testo, servirà continuità ed aggredire l’avversaria, ed anche se di fronte non ci sarà la  Cavese con una difesa più ballerina, i pugliesi dovranno trovare la chiave per fermare la capolista.

Marco Iusco

 

 

1,030 Visite totali, 16 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *