E se l’Arif decidesse di spegnere gli incendi coi DVD della Tosca, penne, matite e sagre?
18 Gennaio 2013
Superstizione e physique du rôle
19 Gennaio 2013

Bari: l’Ascoli è la priorità, il mercato può aspettare

Manca ormai una settimana alla fine dello stop del campionato, il Bari si sta avvicinando al prossimo impegno in casa contro l’Ascoli.Durante il  pomeriggio di mercoledì gli uomini di Torrente hanno sconfitto per 14 a 0 la compagine del Molfetta che attualmente milita nel campionato di Eccellenza pugliese sul campo di San Pio.In evidenza il neo arrivato Junior Tallo autore di ben 7 reti, cinquina per Caputo a segno assieme al difensore Ceppitelli e al centrocampista De Falco.Al termine della buona prova l’ivoriano di proprietà della Roma ha parlato ai giornalisti presenti:” Sono molto contento della mia prestazione, anche al fatto di aver giocato tutta la gara. Ho bisogno di mettere minuti nelle gambe, non disputavo una partita intera da ben 5 mesi. Con Caputo mi sono trovato subito bene, l’intesa in generale è buona con tutti, i compagni mi hanno accolto bene.”Giovedì il galletto è sceso nuovamente in campo sempre ad Enziteto vincendo contro il Noicattaro per 11 a 0, in evidenza il rientrante Ghezzal, autore di 3 reti. Lavoro in palestra per coloro che non hanno disputato la gara. Seduta a parte per Fedato e Sabelli al rientro dallo stage con le nazionali minori.L’algerino nel post gara ha lasciato una dichiarazione:” Sto bene, sto recuperando, continuo a sentirmi meglio, ho ancora tempo per lavorare, valuteremo insieme al mister”.L’attaccante ha parlato anche della gara che si terrà oggi sempre sul campo sintetico di San Pio contro il Sion di Gennaro Gattuso alle ore 15:” Con gli svizzeri sarà una prova importante, perché ci consentirà di arrivare pronti all’impegno contro l’Ascoli”.Nel post match ha parlato anche Cristian Galano:” La pausa ci è servita per recuperare le energie, siamo carichi per la ripresa e ci faremo trovare pronti per il prossimo turno”.Nella giornata di ieri i bianconeri hanno svolto un allenamento di scarico preventivo in palestra. Si sono allenati con il gruppo Fossati e Zaza rientrati dallo stage delle nazionali giovanili dei giorni scorsi. Terapie mediche invece per Loviso e Prestia, il quale nel match con l’Under 20 ha accusato un fastidio alla spalla. Fermo Graham alle prese con un virus stagionale. Non si fermano però le voci di mercato attorno ai giocatori baresi, tutto continua a ruotare attorno alla situazione di Nicola Bellomo, autentico oggetto del desiderio di diversi club importanti di serie A.E’ bagarre con Milan, Inter e Roma che continuano a scontrarsi su chi potrebbe mettere sul piatto la migliore offerta. Stando alle ultime notizie, i nerazzurri potrebbero aspettare giugno per acquistare il giocatore, in modo tale da potergli far finire con tranquillità la stagione con la maglia del galletto senza alcun tipo di pressioni. Intanto mercoledì sera il ds del Guido Angelozzi era a Milano assieme a Piero Doronzo dove ha incontrato Ariedo Braida dirigente del Milan. All’ordine del giorno c’era la fine dell’avventura barese di Attila Filkor con conseguente rientro alla base. La squadra rossonera proprietaria del cartellino ha ufficializzato il passaggio dell’ungherese in prestito alla Pro Vercelli. Sicuramente nell’incontro si sarà parlato anche del cartellino del regista nato a Bari vecchia, Braida ha chiesto informazioni, ma il club di proprietà di Berlusconi non sembra intenzionato ad accelerare le trattative avendo preso già Saponara dall’Empoli. Dal canto suo Angelozzi è stato chiaro a ribadire la volontà di far restare in Puglia il giocatore fino al termine del campionato, chiave fondamentale per chi vorrà acquisire Bellomo in questa finestra di compravendita invernale, il regista è il perno per gli schemi di Torrente, indispensabile a garantire qualità in mezzo al campo, per poter conquistare dei risultati e punti utili al raggiungimento della salvezza. Il ragazzo rimane con i piedi per terra allontanando da lui ogni paragone con il concittadino Antonio Cassano:” Io e Antonio siamo entrambi due baresi purosangue, cresciuti entrambi nelle giovanili del galletto, lo conosco e lo stimo, ma siamo diversi. Cerco di restare concentrato, la mia testa è al mio club, poi si vedrà”. Continuerà a vestire la casacca del Bari Errico Altobello, il difensore non andrà al Grosseto, la società non intende metterlo sul mercato.Il direttore sportivo barese non sta lavorando solo in ottica uscita, ma anche in entrata. Dopo aver ricevuto il no del Sassuolo per Frascatore, sta continuando a lavorare per portare alla corte di Torrente il terzino sinistro. Pare che ci sarebbe stato un incontro con il Verona per parlare di Ivan Fatic, i quali sono stati disponibili a trattare, spetterebbe solo al giocatore valutare l’offerta, arriverebbe nel capoluogo pugliese in prestito.

Davide Annicchiarico

 602 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *