Ci sono i fondi, ma per la “Teca” nell’ex Rossani bisognerà aspettare
12 maggio 2018
Emiliano spalanca le porte delle discariche pugliesi ai rifiuti del Lazio?
15 maggio 2018

Bari perde di misura ma giocando meglio del Parma

Il Bari perde di misura al ‘Tardini’ contro il Parma, alla penultima giornata di campionato, contro una diretta concorrente. Biancorossi che nonostante abbiano perso la loro imbattibilità che durava da fine Marzo (dalla gara di Ascoli), ai punti avrebbero sonoramente meritato una vittoria per le occasioni prodotte e un rigore alquanto dubbio non concesso; tuttavia, nel calcio oltre agli episodi il cinismo fa la differenza ed è ciò che ha fatto vincere i padroni di casa grazie ad una rete di Gagliolo su assist dell’ex Dezi. Il Parma ha subito iniziato forte impegnando severamente Micai, oggi straordinariamente reattivo ed ottimo anche in fase di impostazione del gioco. Al ventesimo Nenè ha risposto ai ducali con un tiro da fuori area, ma la sua conclusione è terminata di un soffio al lato. Bari successivamente avanti con Iocolano, ma senza mettere in difficoltà il portiere Frattali che ha parato senza difficoltà. Floro Flores, subentrato ad Andrada (infortunato), si è subito reso pericoloso sfiorando la possibilità del vantaggio. Al trentacinquesimo è Sabelli a concludere male un contropiede di marca biancorossa. Nella ripresa il Parma ha alzato gli scudi e messo in difficoltà i Galletti. Al quattordicesimo il momento topico della partita in quanto Gagliolo ha sfruttato il cross dell’ex Dezi conducendo in vantaggio i padroni di casa, rendendo vano un miracoloso salvataggio di Micai appena trenta secondi prima. Il Bari, scosso dallo svantaggio ha reagito prima con Nené, non in giornata sotto porta e poi al 38’ st con una traversa che ha tremato per un bolide dello scozzese Henderson, dove la palla rimessa in campo non ha trovato l’immediata risposta degli attaccanti biancorossi. Finale convulso dove viene espulso Empereur, ed un rigore plateale non concesso ai danni di Brienza tirato visibilmente giù. I sei minuti di recuperi non bastano ed il brasiliano Nenè da posizione ravvicinata ha colpito l’ennesimo palo. Venerdì sera per i biancorossi ultimo appuntamento del campionato regolare contro il Carpi con la possibilità di mantenere la sesta posizione e di migliorare il piazzamento per la griglia dei playoff, qualora il Venezia di Inzaghi dovesse commettere un passo falso contro il Pescara, in lotta quest’ultimo per evitare i playout.

TABELLINI

Parma-Bari: 1-0
Marcatori: 14’st Gagliolo (C)

PARMA (4-3-3):  Frattali; Gazzola, Iacoponi, Sierralta, Gagliolo; Dezi, Scavone (35’st Anastasio), Barillà; Ciciretti, Ceravolo (42’st Calaiò), Di Gaudio (24’st Scozzarella). A disposizione: Nardi, Dini, Lucarelli, Calaiò, Frediani, Anastasio, ScozzarellaAll. D’Aversa.

BARI (3-5-2): Micai 6.5; Gyomber 5.5, Marrone 5.5, Empereur 4; Sabelli 6 (21’st Improta s.v.), Henderson 6, Basha 6, Iocolano 5.5 (11’st Brienza 6), Balkovec 6; Andrada s.v. (15′ Floro Flores 6.5), Nenè 5.5. A disposizione: De Lucia, Petriccione,  Brienza, Oikonomou, Kozak, Anderson, Tello, Diakhitè, Galano, Busellato, Diakhitè All. Grosso 6.


Arbitro: 
Di Paolo di Avezzano
Assistenti: Cecconi, Colarossi
4° uomo: Minelli

Espulso: Empereur (B).
Ammoniti: Sierralta (P), Basha (B), Marrone (B), Sabelli (B), Gagliolo (C), Gyomber (B)

LA VOCE DEL TECNICO –Grosso al termine della partita ha parlato a Skysport: “Buon Bari. Nella ripresa abbiamo pagato un black-out. Pareggio sarebbe stato meritato. Andiamo a casa rammaricati.  Ho fatto comunque i complimenti ai miei ragazzi, l’obiettivo è di non accontentarsi, e venerdì prossimo vogliamo tornare a vincere. Vogliamo e proveremo a vincere il campionato attraverso i playoff”.

 

 

M.I.

 

7,742 Visite totali, 386 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *