Striscioni, parole come stracci
8 marzo 2018
Gianni prendeva gli schiaffi
8 marzo 2018

Basha: “Fondamentale vincere, guai a pensare che sia facile”

Si ritorna in campo sabato pomeriggio questa volta i biancorossi affronteranno la Pro Vercelli. Migjen Basha, baluardo del centrocampo biancorosso ha parlato ieri conferenza stampa partendo da un pensiero sulla tragedia avvenuta domenica scorsa al loro collega, Davide Astore capitano della Viola ed amico di Cassani e Nenè: “E’ stato un fulmine a ciel sereno. Nessuno di noi riusciva a crederci. Ero in camera con Cassani, suo amico tra l’altro. Abbiamo subito deciso all’unisono che per rispetto della famiglia del ragazzo fosse la soluzione migliore non scendere in campo. Era un calciatore veramente forte ed ha avuto una carriera spezzata da tale tragedia. Ci dispiace per i nostri tifosi che hanno fatto il tragitto e se ne sono ritornati. Ma credo che tutti abbiano capito che doveva andare così e non c’erano i presupposti per giocare”. Spegnendo con questa affermazione qualche polemica inutile e sterile da parte di qualche tifoso. All’andata tra Bari e Vercelli finì in parità con la squadra piemontese che ha acciuffato il pareggio sul fotofinish beffando così la squadra di Grosso: “Più che riscattare l’andata dobbiamo e vogliamo proseguire il cammino interrotto quindici giorni fa, prima delle rispettive interruzioni. Abbiamo già sbagliato tanto, non possiamo più commettere passi falsi. Sbaglieremmo se pensassimo che sarà facile, così facendo abbiamo subito sconfitte pesanti. Fondamentale vincere senza alibi”.

Il giocatore nazionale albanese ha parlato anche del suo percorso nella stagione nel quale ha dovuto anche affrontare momenti difficili: “L’unica cosa che mi spetta fare è dare sempre il massimo. Poi se il mister in un frangente della stagione mi ha tenuto fuori, è stata una sua scelta. Non capisco il motivo per cui dovrei lamentarmi, non l’ha fatto gente esperta come Brienza, Cassani e Morleo, e neppure il sottoscritto”. Tra gli ex oltre a Davide Ivan, ci sarà anche Filip Raicevic, uno che nel capoluogo barese non è riuscito ad integrarsi, il giocatore ha concluso così: “Forse avrà voglia di riscatto, ma non sarà contro di noi e i suoi ex compagni che gli vogliono ancora bene (se la ride, ndr). Il gruppo, battute a parte, è stato perfetto con lui ne lui ha mai sbagliato. Quando giochi contro una ex regala sempre stimoli in più, speriamo non sia in giornata e noi di fare il nostro”.

M.I.

268 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *