Cronaca

“Basta chiudere via Melo per gli eventi della Feltrinelli, chi paga per i disservizi?”

Il consigliere di opposizione Giuseppe Carrieri invita ancora una volta il sindaco di Bari, Antonio Decaro a fermare le chiusure “forzate” di via Melo in occasione degli eventi organizzati dalla libreria Feltrinelli. Proprio sabato scorso si è verificato l’ennesimo episodio in cui è stata bloccato il traffico nell’importante via cittadina: centinaia di giovani hanno infatti occupato la strada antistante alla libreria nell’attesa dell’arrivo di Alessandra Amoroso.

“Mi chiedo e chiederò ancora una volta al Sindaco Decaro – afferma Carrieri – se tutti i commercianti del centro murattiano dovessero chiedere periodicamente di chiudere alcune vie prospicienti i loro negozi, sarebbe possibile e accettabile? E perchè invece alla Feltrinelli da anni è consentito? E mi chiedo e chiederò ancora una volta al Sindaco Decaro, chi rimborsa il Comune di Bari della pulizia che l’Amiu ogni volta effettua dopo gli eventi? E dei costi delle decine di vigili urbani impiegati per ore? Inoltre, caro Sindaco,  chi rimborsa e ristora commercianti e residenti, limitrofi la Feltrinelli, per i disagi e disservizi causati?”

Carrieri si fa portavoce degli interessi e dei disagi degli abitanti e dei commerciati del centro murattiano e chiede che al più presto “cessino questi privilegi concessi ad un solo esercizio commerciale che dovrebbe invece essere trattato alla stessa stregua degli altri e che gli eventi che la Feltrinelli intende organizzare non impattino così duramente su una parte della Città”.

Marina Basile


Pubblicato il 16 Ottobre 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio