Cultura e Spettacoli

Bif&st 2024: tra incertezze e difficoltà, annunciate le novità su cinema e scienza

Quest'anno la manifestazione è dedicata a due grandi registi recentemente scomparsi: Giuliano Montaldo e Paolo Taviani

“Abbiamo iniziato questa avventura in mezzo a difficoltà enormi e senza nessuna certezza, ma sono felice dei risultati ottenuti anche quest’anno, il Bif&st è diventato il terzo festival del cinema più importante in Italia.” Così Felice Laudadio introduce le novità del festival del cinema più atteso in Puglia, che si svolgerà da sabato 16 a sabato 23 marzo 2024, la quindicesima edizione del Bif&st-Bari International Film&tv Festival, promosso e finanziato dalla Regione Puglia e prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission. Presidenti onorari: Ettore Scola e Margarethe von Trotta. I ritardi di quest’anno hanno comportato da parte del Bif&st e dell’Apulia film commission, che da sempre sostiene il festival, uno sforzo disumano, poiché si tratta di una tipologia di manifestazione che richiede lunghi tempi organizzazione. Almeno un anno di anticipo per prenotare i film in anteprima, e sette mesi per programmare le date degli artisti che partecipano e vengono premiati, i tempi richiesti dalle dinamiche organizzative. Difficoltà sottolineate anche dalla presidente di Afc, Annamaria Tosto: “È sempre un problema iniziale partire, ma poi ci si riesce, perché c’è grande entusiasmo soprattutto da parte della Regione nel promuovere quello che è stato e sarà un evento di primo piano per la città di Bari”. Quest’anno il programma è molto vasto, e prevede una serie di novità: in particolare c’è la sezione voluta espressamente dal direttore artistico Laudadio su cinema e scienza ‘Polvere di stelle’. Quest’anno la manifestazione è dedicata a due grandi registi recentemente scomparsi: Giuliano Montaldo e Paolo Taviani, assidui frequentatori della città di Bari. Il numero dei partner e degli sponsor è cresciuto, con maggiori apporti al budget. Main sponsor è Intesa Sanpaolo. Tra gli altri sponsor troviamo sono Confindustria e Ance Bari e Bat, Club imprese per la cultura, Gruppo Marino, Aeroporti di Puglia, Monile-MarioMossa Gioielliere e LikeApulia. La manifestazione si avvale inoltre, per il grande tributo dedicato a Marco Bellocchio con i 17 film da lui diretti, dell’amichevole e determinante collaborazione della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, della Cineteca di Bologna e di Cinecittà. Collaborano inoltre al festival l’Università degli Studi e il Politecnico di Bari. Ai sette film della sezione non competitiva “Anteprime internazionali”, già annunciati e tutti in anteprima italiana assoluta, si è aggiunto un evento speciale: l’anteprima, venerdì 22 marzo alle 21:00, di un grande classico che dall’8 aprile, per iniziativa di Lucky Red, tornerà in sala a 40 anni dalla sua prima uscita: Scarface di Brian De Palma con Al Pacino, Michelle Pfeiffer, Steven Bauer e F. Murray Abraham, sceneggiato da Oliver Stone, con le musiche di Giorgio Moroder.

Nelle serate al Teatro Petruzzelli verranno conferiti i tradizionali “Federico Fellini Award for Cinematic Excellence” al regista Matteo Garrone (17 marzo) e al regista e attore Vincent Perez che il 20 marzo al mattino terrà una masterclass dopo la proiezione di un altro potente film da lui diretto, Lettere da Berlino, interpretato dal premio Oscar Emma Thompson e da Brendan Gleeson e Daniel Brühl.

Rossella Cea


Pubblicato il 12 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio