L’infezione da Covid può dipendere dal patrimonio genetico
15 Maggio 2021
Bianco avverte il Foggia: “Non faremo calcoli, scenderemo in campo per vincerla”
18 Maggio 2021

Bisceglie vince il primo round, ma a Pagani sarà battaglia

Un buon Bisceglie, determinante, coriaceo, perseverante che ha giocato con il cuore e da sfavorita si è aggiudicata il primo round contro una Paganese sicuramente più organizzata ed attrezzata nel computo die novanta minuti. Ma nel calcio non sempre vengono rispettati i favori del pronostico e la squadra di mister Bucaro, si è imposta al ‘Gustavo Ventura’ per 2-1 contro la Paganese di mister Lello Di Napoli. Un tempo dominato dai neroazzurri i quali hanno sciupato l’occasione nel finale di mettere il punto esclamativo, ma si sa il calcio non è una scienza o un’equazione.

IL BISCEGLIE HA FATTO SUA LA PRIMA POSTA IN PALIO, MA DOVRA’ ESSERE PIU CINICO – Mister Bucaro, privi degli squalificati, Zagaria e Pedrini che torneranno il 22 maggio, ha optato per il consueto 4-4-2 con l’unica pecca a nostro avviso di aver lasciato in panchina l’esperto Marco Romizi, tra i migliori in campo contro il Bari ma anche in altre gare. Quando si ha un giocatore di tale spessore e si lotta per agguantare un obiettivo del genere, uno come Romizi, deve essere imprescindibile, ma scelta tecnica, è stato gettato nella mischia nella ripresa con il Bisceglie troppo corto e con il baricentro abbassato ed in difficoltà nell’impostare la manovra fluida che si era vista brillante nella prima frazione di gioco, che avrebbe sottomesso qualsiasi avversaria. Così come per buona parte dell’ultima gara disputata in campionato hanno fatto contro il Bari, il 2 maggio. Al quattordicesimo i padroni di casa sono passati in vantaggio grazie ad una triangolazione partita dai piedi di Sartore che ha individuato sul fondo Mansour, il quale in volee da tennista consumato ma di piedi ha messo in mezzo una palla vellutata per Makota che non ha potuto che infilare il portiere avversario stordito dalla geometria euclidea dei biscegliesi. Esultanza anche della panchina e sugli spalti e non distanti dei tifosi appostati, dove potevano stare ad inneggiare al loro beniamino. Per Makota, terza rete stagionale. La reazione degli avversari è stata velleitaria, al contrario dei neroazzurri stellati che ci hanno provato con Vona. Al ventiquattresimo la Paganese ha risposto con Diop, ma Spurio ci ha messo una pezza e capitan Priola si è immolato a liberare l’aria dal possibile assalto della Paganese. Al trentacinquesimo ha raddoppiato uno dei migliori della gara, capitan Priola. Il quale ha spizzato più alto del difensore avversario ed ha spinto la palla in porta, su assist servito da Cittadino da calcio d’angolo. A due minuti dal quarantacinquesimo Cittadino servito da un Mansour stratosferico, ha concluso potente sotto la traversa, ma il portiere della Paganese altrettanto superlativo ha alzato la palla sopra al cielo del ‘Ventura’. Nella ripresa si può dire che la gara, al netto della sconfitta, l’ha vinta il tecnico della Paganese, effettuando due cambi e passando alla difesa a quattro, ma soprattutto con uno dei due cambi, Zanini, decisivo e che subito ha sorpreso Spurio, ma l’assistente ha alzato la bandierina del fuorigioco. Proteste forti da parte dei giocatori campani, vivi ed in partita, ma soprattutto con la cattiveria di volerla riprendere. Un Bisceglie, privo del suo uomo del centrocampo e gladiatore Romizi, chiamato in causa soltanto dopo un quarto d’ora di gioco. Al ventunesimo della ripresa, gli ospiti hanno accorciato le distanze: Zanini dal traversone sinistro ha messo un cross che ha tagliato la difesa neroazzurra, con la complicità di un’incomprensione tra Priola e Vona, sta di fatto che Diop si è avventato come un rapace d’area ed ha infilato Spurio, realizzando così la sua undicesima rete. Dieci minuti dopo ancora la Paganese ma Spurio è stato attento. Nel finale di gara mister Bucaro ha gettato nella mischia Musso e Bassano, rispettivamente per Cittadino e Sartore, quattro i minuti concessi dal signor Mario Vigile, per una direzione di gara poco fluida e che non ha saputo gestire il nervosismo in campo di una gara come era prevedibile potesse essere tirata. Il ritorno sarà sabato prossimo, 22 maggio allo stadio ‘Marcello Torre’.

LA VOCE DEI TECNICI – Bucaro ha detto: “Soddisfatto del primo tempo e perché abbiamo vinto. Poi ci siamo abbassati troppo e preso un gol evitabile, capita quando ti giochi un’intera stagione. Speravamo di fare un po’ meglio il secondo tempo. Dobbiamo andare a Pagani e portare a casa la posta in palio. Dall’altra parta, mister Lello Di Napoli della Paganese: “I primi venticinque minuti eravamo contratti, poi ci siamo sbloccati, c’è ancora un ritorno di giocare. Zanini? Non giocava da oltre un mese, l’ho dovuto centellinare. Dovevamo essere meno timidi nel primo tempo, ma ripeto c’è un ritorno da giocare con grande piglio. Sono contento della reazione dei ragazzi, a Pagani dobbiamo fare la partita, sarà la finalissima. Il primo tempo mi sembra un rigore netto su Diop ed un gol forse regolare su Zanini, amen, gli aspettiamo a Pagani dove faremo di tutto per vincere”. E battaglia sia, sportivamente parlando. (Ph. Bisceglie Calcio).

TABELLINI & PAGELLE

BISCEGLIE – PAGANESE: 2-1 (2-0 pt)Stadio Gustavo Ventura

BISCEGLIE: Spurio 6.5, Giron 6, Priola 6.5, Vona 6, Mansour7.5, Cittadino 6.5 (38’ st Musso s.v.), Rocco 6, Makota 7 (15’ st Romizi 6), Maimone 5, Sartore 6.5 (38’ st Bassano s.v.), Tazza5.5. A disp: Russo, De Marino, Cecconi, Ibrahim, Ferrante, Gilli, Musso, Vitale, Casella, Altobello, Bassano. All. Bucaro 6.5.

PAGANESE: Baiocco 6, Squillace 6.5, Sbampato 6 (1’ st Guadagni 6), Mattia 5 (38’ st Carotenuto s.v.), Bramati 6 (1’ st Zanini), Diop 7, Onescu 5, Mendicino 6 (38’ st Scarpa s.v.), Schiavino 6.5, Cernuto 6, Antezza 6. A disp: Campani, Esposito, Gaeta, Bonavolontà, Cigagna, Sirignano, Curci, Raffini. All. Di Napoli 6.

ARBITRO: Mario Vigile (Cosenza). ASSISTENTI: Andrea Niedda (Ozieri), Gianluca D’Elia (Ozieri). IV UFFICIALE: Ermanno Feliciani (Teramo).

MARCATORI: 14’ pt Makota (Bisceglie), 35’ pt Priola (Bisceglie), 21’ st Diop (P)

AMMONITI: Maimone, Vona, Spurio (Bisceglie), Antezza, Zanini, Carotenuto (Paganese).

Marco Iusco

 4,107 total views,  7 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *