Spigolature di fatti e misfatti (46)
8 Gennaio 2019
Il triangolo degli irresponsabili
9 Gennaio 2019

Brienza: “A Bari mi sento amato”

Vetrina nazionale per il capitano del Bari, Ciccio Brienza a cui nel capoluogo barese gli è stata dedicata anche una piazza nel quartiere Poggiofranco. Il giocatore ex di Siena e Palermo, è stato intervistato dal giornalista barese Enzo Tamborra ed ha parlato a 360 gradi del suo Bari, soffermandosi in un passaggio della sua chiacchierata sull’estate amara vissuta: “E’ stato bruttissimo quanto accaduto quest’estate perché questa piazza ha subito di tutti colori negli ultimi anni. Ma dalla delusione è nato qualcosa di positivo, con una società stabile e presidente serio”. Sulla città ha poi detto la sua col cuore in gola: “Bari non gioca in D, qui tutti si sentono professionisti anche chi viene a giocare contro, lo avverte. Ogni domenica quando scendo in campo mi emoziono come non mi era mai capitato altrove di sentirmi amato”. Bari gli sta dando tantissimo ma anche il capitano ha fatto rinunce importanti ed a 39 anni, è sceso di categoria nei dilettanti per essere di esempio e trascinare la squadra alla risalita e chissà che anche nella prossima stagione continui a dare il suo contributo dal campo, prima di diventare un dirigente o entrare a far parte dei quadri tecnici della neonata società che già da gennaio sta programmando la prossima stagione. Dall’altra parte il Bari troverà la Sancataldese che sul suo sito ha scritto che sarà un giornata memorabile dove vincerà lo sport prima che del risultato, ma che hanno garantito ai propri tifosi che nel calcio può succedere di tutto e che i ragazzi del tecnico Milanesio, subentrato il 13 dicembre a mister Mascara, daranno l’anima pur di portare a casa un risultato straordinario.

Marco Iusco

313 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *