Conclusi i campionati italiani giovanili in doppio
11 Settembre 2019
Ex Manifattura, un mercato coperto tra calcinacci, materassi e cassoni
11 Settembre 2019

“Camminiamo la Bari da Amare”

Quando lo sport sposa la cultura, nasce sempre un connubio perfetto capace di creare un effetto benefico nel corpo e nella mente di chi partecipa a progetti di tale natura.Fermamente convinti di tutto ciò, l’assessora alle Politiche culturali e turistiche, Ines Pierucci e il Presidente della Commissione “Politiche educative, giovanili e città universitaria, Politiche Culturali e Turistiche e Sport”, Giuseppe Cascella, che hanno accolto nella sala consiliare del Comune di Bari, una  delegazione di rappresentanti di UISP Bari e un gruppo di cammino, radunatosi a Palazzo di Città, per partecipare all’interessante evento sportivo-culturale “Camminiamo la Bari da Amare”, organizzato nell’ambito del Progetto Sport oltre l’ostacolo.Tale progetto, rivolto principalmente a persone che presentano disabilità psichica, agli over 65 e a gruppi di cammino “inclusivi” che sostengono la rilevanza del perfetto connubio tra attività motoria all’aria aperta e cultura storica e paesaggistica, è stato aggiudicato dalla UISP Bari nell’ambito  delle misure della Legge Regionale 33/2006.Nel corso dell’incontro i “camminatori”, provenienti da diverse province pugliesi, hanno avuto modo di conoscere le sale istituzionali più rappresentative di Palazzo di Città, nonché i più importanti monumenti della città vecchia.Illustri ospiti anche il Prof. Santacroce dell’Università di Bari e il dirigente nazionale, Elio Di Summa e la Presidentessa dell’Unione sport per tutti Uisp Bari, Veronica D’auria, il Prof. Nicola Cutino e il regista Pino Cacace.Dopo aver rivolto i saluti istituzionali ai numerosi partecipanti e aver ringraziato gli ideatori dell’evento, Giuseppe Cascella ha tracciato alcuni tratti della storia della Città di Bari e ha inaugurato la nuova stagione sportiva e culturale. “L’inizio dell’anno sportivo non poteva iniziare in maniera migliore. Oggi la UISP Bari ha portato il suo vivace e numeroso gruppo di cammino del progetto “Sport Oltre L’ostacolo” nella bella Bari nicolaiana. La giornata di oggi ha voluto sensibilizzare i cittadini allo stile di vita e alla riscoperta dei luoghi storici della nostra città – ha dichiarato Cascella”.A seguire gli interventi del Prof. Nicola Cutino che ha iniziato a far sognare i partecipanti con aneddoti e racconti, trasferendo in questo modo la cultura, o anche semplicemente la conoscenza dei luoghi che meritano di essere valorizzati perché sono il crogiolo di storie e civiltà. Il prof. Cutino ha poi rivestito i panni di guida molto competente e ha accompagnato il gruppo di camminatori per le vie della città vecchia, in un percorso ricco di suggestioni, magico e stimolante.La Presidentessa D’Auria ha rivolto il suo ringraziamento alle due cariche istituzionali presenti nella sala consiliare. “ Un ringraziamento sentito, pregno di stima e riconoscenza va al Dott. Giuseppe Cascella e all’assessora Pierucci che si stanno spendendo molto per far interagire le due forme di sapere – sport e cultura e che hanno saputo intercettare le sfumature di questo evento, incastonandolo nella cornice migliore. Questo è l’esempio di come le istituzioni siano attente e pronte a valorizzare le iniziative del terzo settore che è la longa manus dello Stato, strumento e mezzo di realizzazione di fini nobili. Il nostro progetto ‘Sport oltre l’ostacolo’ sostiene e sposa  la politica inclusiva che ci caratterizza. L’ostacolo a cui facciamo riferimento non è solo la disabilita ma anche la senilità e la stessa pigrizia. Abbiamo organizzato giornate di cammino che ci hanno inoltre consentito, durante queste passeggiate, di riscoprire luoghi artistici e storici, l’ultimo dei quali la splendida città di Bari. Tutto questo per avvicinare ognuno di noi a corretti stili di vita. – ha concluso Veronica d’Auria”.Infine Elio Di Summa ha voluto sottolineare la mission dell’Uisp, una grande associazione che prima di qualunque altra ha cominciato a parlare di sport per tutti. “Tale frase oggi abusata è sempre stata la nostra mission. Oltre l’ostacolo io ho speso 50 anni della mia vita. Noi siamo stati sempre dalla parte degli ultimi”.Molto caldo infine l’intervento dell’assessora Pierucci, un’assessora non politica, ma un’assessora naturale che ha voluto sottolineare l’importanza dello sport e della cultura, “due arti che nel corso dei secoli sono state spesso unificate per il raggiungimento di uno stato di be-essere. Oggi attraverso lo sport e la cultura vogliamo consegnare il nostro capoluogo nelle mani dei bambini, per consentire loro di star bene e di apprezzare la bellezza della nostra città”. Al termine della presentazione a Palazzo di città, tutti insieme in cammino, alla riscoperta del centro storico e dei suoi misteri.

Marina Basile

 

719 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares