I “nodi” ancora da sciogliere per le prossime comunali baresi
15 Novembre 2018
“Il mio borghese piccolo piccolo? Rispecchia la violenza di questi tempi”
16 Novembre 2018

Caputo: “La Nazionale? Non smetto di sognarla”

Nel corso della trasmissione Barimania programma ideato da Tonio Lucatorto e condotto da Marcello Mancini è intervenuto telefonicamente l’ex attaccante biancorosso Ciccio Caputo, nativo di Altamura ma cresciuto e lanciato nel calcio professionistico dal Bari: “Ho vissuto stagioni indimenticabili a Bari, momenti anche difficili, superati grazie alla mia famiglia ed amici veri, e poi rilanciatomi ulteriormente dal Bari stesso, alle stagioni con l’Entella e all’Empoli che l’anno scorso con Donnarumma abbiamo fatto qualcosa di straordinario e quest’anno stiamo lottando per salvarci e ci crediamo. Affrontare Cristiano Ronaldo, fare gol alla Juve è stato fantastico. Un campione vero ed umile, loro sono di un livello superiore, ma noi, sia prima con Andreazzoli che ora con Iachini, lotteremo col coltello tra i denti”. Non ultime le convocazioni di Roberto Mancini, che a chi gioca bene ed è disponibile rientra nei progetti della Nazionale: “No lo so, se rientro nei piani del Commissario Tecnico non ho nessun rimpianto nella mia carriera sia chiaro, ma sarebbe la ciliegina. Ho sempre fatto tanti sacrifici, e tutti sognano la maglia della Nazionale ed anche il sottoscritto, ma il mio primo pensiero è essere concentrati per salvarsi e dare il mio contributo, quello che verrà di meglio sarà graditissimo e frutto sempre del sudore e lavoro”. Poco prima della trasmissione, invece abbiamo intercettato come Quotidiano di Bari, il tecnico della Palmese, Ivan Franceschini, ex di Chievo Verona, Reggina e diverse stagioni col Torino. L’allenatore in ansia e concentrazione perché di lì a poco avrebbe affrontato la gara contro il Rotonda pareggiata ha dichiarato sul pareggio del Bari: “Anche se avessero vinto, avremmo trovato un Bari che gioca sempre per i tre punti. Restano la favorita a vincere il campionato, tutte le altre siamo inseguitrici ed ognuna con i suoi obiettivi. Andare al San Nicola, per me non è la prima volta ci andai da giocatore con la maglia del Toro per affrontare in campo neutro il Catania e vincemmo con gol mio. Domenica spero in quello dei miei ragazzi, ma prima affrontiamo il Rotonda. Al Bari, non c’è uno in particolare, da Brienza agli Under sono tutti di un livello superiore. Noi, però non partiamo sconfitti, credo siamo la squadra con più giovani e che giochiamo a viso aperto”. Presente in trasmissione anche l’Assessore allo Sport ed Ambiente, Pietro Petruzzelli che parlato di sinergie con la società di De Laurentiis: “Se non è partito il progetto più allargato al vivaio la verità è che il tempo è stato ristretto ma dietro una grande società sicuramente per la prossima stagione si attrezzeranno. Io lancio la proposta provocatoria di togliere i teloni, ma bisogna vedere attentamente costi e preventivi, perché lo stadio ha tutte le norme di sicurezza ed in regola per disputare le partite anche così. Per lo stadio di proprietà, un passo alla volta, ma la società De Laurentiis, potrebbe valutare in futuro un’azione del genere, una volta che lo faremo stimare attentamente da tecnici essendo esso anche un’opera d’arte fatta dall’Ingegnere Renzo Piano. Restano al nostro ordine del giorno altri piani importanti di riqualificazione di campi sportivi per sport minori e di inserimento sociale”.

Marco Iusco

 1,395 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *