Decaro: “Si è interrotta la collaborazione del Governo con i sindaci”
2 Aprile 2021
“Compattezza e attenzione, le parole chiave per andare a fare risultato”
3 Aprile 2021

Carrera: “A Vibo per fare la partita e credere ancora nel secondo posto”

Si torna in campo questa volta alla vigilia di Pasqua, per il Bari di mister Carrera ci sarà la prima di due trasferte ostiche, la Vibonese ed a distanza di sette giorni l’Avellino di Braglia. Da qui, inutile nascondersi, e dalla sfida sempre odierna tra Ternana ed Avellino si decide la sfida a distanza per il secondo posto, e solamente un verbo ovvero ‘vincere’ può aiutare la squadra di Carrera in tale conquista, dove naturalmente, non basteranno solo due vittorie, ma bisognerà farlo sino alla fine per sperare ancora di giungere al secondo posto. Un secondo posto, che consentirebbe ai pugliesi l’accesso a partire dai quarti come nella scorsa stagione, ma ci sarebbe comunque da sudare per arrivare alla finale e vincerla. Allora, la migliore medicina è quella di ritrovare compattezza ed uscire dalla ‘convalescenza’ che lo stesso Bianco ma anche altri tesserati nelle interviste durante la settimana hanno affermato. Il tecnico del Bari, ieri alla vigilia della gara in trasferta ha detto partendo dal suo gruppo; Il gruppo sa che abbiamo ancora delle possibilità per provare a raggiungere il secondo posto. Per fare questo, dobbiamo cercare di vincere domani. Sappiamo di andare su un campo difficile, ad affrontare una squadra da battaglia. Dobbiamo essere pronti anche noi a farla. Sappiamo cosa ci aspetta”. Il calendario è stato intanto rimodulato e l’allenatore ha visto tale scelta di buon auspicio: “Prima della gara con il Palermo, potremo lavorare una settimana intera, sotto tutti gli aspetti. Da quelli fisici, alla tattica, fino alle questioni tecniche. Per quanto riguarda il match con la Vibonese, il rientrante Maita può ricoprire il ruolo di uno dei due mediani o fare il trequartista. Mercurio, invece, va gestito. Ha dimostrato di poter stare con noi, e speriamo di poterlo sfruttare appieno. Quanto ad Antenucci, vi assicuro che sta bene fisicamente. Purtroppo, un attaccante vive questi momenti, nel corso di un’annata, ma l’importante è che giochi per la squadra”. La frase sibillina ‘Mercurio va gestito…’ potrebbe essere interpretata come anche il ragazzo, nonostante i buoni sessanta minuti, potrebbe partire dalla panchina, o magari per tenerlo sulle corde e concentrato, ma di sicuro ha buone possibilità per essere confermato da titolare. Mister Carrera ritroverà Giorgio Roselli, suo ex compagno di squadra a Pescara prima (sotto la gestione di Catuzzi) e poi a Bari (86-87’): “Giorgio è un allenatore con tanta esperienza, son sicuro che metterà in campo una compagine che ci darà filo da torcere. Credo che il nostro gruppo possa crescere sotto molti aspetti, anche sul piano fisico e mentale. In questo finale di stagione possiamo farlo. L’umore, in questa settimana, è stato migliore, per via dei tre punti conquistati con la Paganese. Ma non cambia molto, si lavora sempre, e ci si arrabbia sempre. Soprattutto quando vinci devi vedere il bicchiere mezzo vuoto. Bisogna comunque correggere quei piccoli errori ed i dettagli che possono fare la differenza. Dobbiamo puntare ad avere continuità di risultati, capacità di gestire le partite e freschezza mentale e fisica”. A Vibo sarà il primo incrocio tra le due formazioni che precedentemente si erano incontrate solo due volte al San Nicola, lo scorso anno ed in questa stagione, sempre pareggiando. L’arbitro della gara valida per la 34° giornata del girone C sarà il signor Marco Ricci della sezione di Firenze. Il fischietto toscano ha già diretto in passato il Bari, lo scorso 20 dicembre nella larga vittoria del Bari per 4-1 ai danni dell’Avellino, quest’ultima nostra prossima avversaria che di lì in poi ha inanellato risultati utili, perdendo soltanto con il Catania due settimane fa. A coadiuvare l’arbitro ci saranno Caso della sezione di Nocera Inferiore e Montagnani della sezione di Salerno, mentre il Quarto Ufficiale sarà Mattia Ubaldi della sezione di Roma. In settimana il mister nel test congiunto con la Berretti di Dodudou ha provato anche il 3-5-2 e qualche possibile soluzione, con Candellone che a sorpresa come è successo contro al Ternana potrebbe essere schierato titolare, con quest’ultimo che si è rasato la testa con un look alquanto insolito e magari porta-fortuna. Ventidue i convocati, con Maita rientrante dalla squalifica e Ciofani, quest’ultimo ripresosi dall’infortunio in tempi flash. La probabile formazione del Bari 4-2-3-1; Frattali; Semenzato, Minelli, Di Cesare (cap.), Perrotta; Bianco, Lollo, Mercurio (Candellone), Maita, D’Ursi, Antenucci.(Ph. Tess Lapedota)

M.Iusco

 

 

 

 

 282 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *