Minima moralia (Meditazioni sulla Vita Offesa. T. Adorno) (72)
13 Ottobre 2020
“Il Bari di Auteri è stato costruito per entusiasmare, ma punto molto su Citro”
14 Ottobre 2020

Ciofani: “Il tecnico ci martella affinché diamo il meglio”

Terza vittoria esterna di fila per in biancorossi in quattro gare di campionato, un solo pari casalingo contro il Teramo che domenica è stato capace di imporsi a Monopoli in trasferta, con i ‘gabbiani’ che saranno prossimi avversari del Bari tra quasi dieci giorni. Sei partite in diciotto giorni circa è il riassunto  dell’iter della squadra di Auteri che è uscita sconfitta ai rigori soltanto dalla Spal, squadra quest’ultima che milita in serie B ed ha collezionato quattro vittorie e due pari. Inoltre domenica è stata anche la prima gara del 2020, Coppa Italia a parte, dove i pugliesi hanno mantenuto imbattuta la porta difesa da Frattali, con tre punti pesanti che li ha proiettati davanti alla Turris a nove punti ed il Teramo a sette ma con una partita in meno e domenica che il Bari riposerà, la classifica potrebbe avere un’ulteriore lettura sebbene si è soltanto alle prime battute del campionato 2020/2021. Ai microfoni della Radio ufficiale,  intanto, Matteo Ciofani a Bari da gennaio scorso ha analizzato il percorso dei Galletti dopo quattro giornate: “Siamo contenti della prestazione e della vittoria, perché abbiamo dato un segnale a noi stessi e perché non abbiamo preso gol. Abbiamo giocato tre partite fuori casa ed una sola interna: solo al San Nicola abbiamo un po’ steccato ma solo per il risultato perché la prestazione c’era stata. A Cava è stata una vittoria rocambolesca, ma l’importante è comunque vincere e portare a casa più punti possibile”.  Sul proprio ruolo ha specificato: “Gioco qualche metro più avanti. C’è da correre tanto ma se i risultati vengono ti diverti. Aver fatto il ritiro con il mister è stato sicuramente vantaggioso. E’ un gioco dispendioso, più passano le partite e miglioreremo”. Un Bari che tornerà ad allenarsi da mercoledì ed a quel punto mancheranno esattamente sette giorni alla prossima sfida, dove dovrà sfruttare a proprio vantaggio la continuità nell’allenarsi tutti assieme, tra nuovi e vecchi elementi. Domenica in campionato ha vinto anche il Foggia al suo debutto nel campionato. Ciofani nel complesso ha detto la sua: “Siamo solo all’inizio: ci sono squadre che battagliano moltissimo. Il girone C è questo. Vedremo più in là quando i valori verranno fuori. Stiamo lavorando per correggere gli errori e migliorarci. Il mister è molto attento sempre e ci fa lavorare correggendoci, è uno molto esigente e con lui non possiamo che crescere”. Ciofani ha poi posto il suo accento sui tifosi e sulle tematica virus nel calcio: “Agli stadi vuoti ci stiamo un po’ abituando. Però non esiste paragone perché si va ad assottigliare quel gap che ce fra una partita in casa e fuori e non è bello, il tifo fa parte del calcio oltre a darti una spinta in più. Sui contagi c’è poco da aggiungere, le notizie non sono confortanti, ma restiamo uniti con la speranza di rivedere i nostri tifosi. I contagiati nel calcio sono in aumento e bisogna avere massima responsabilità”. Infine, un’ultima battuta quasi doverosa sulla prossima sfida del Bari che li vedrà opposti al Monopoli: “Una settimana per allenarci? Detta così spaventa con i metodi del mister – se la ride, ndr – battute a parte ci voleva perché è fondamentale per amalgamarsi e conoscersi ancora meglio”. (Ph. Tess Lapedota )

Marco Iusco

 

 248 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *