Pane e quotidiano ‘La fascìdde’ di Felice Alloggio
3 Dicembre 2022
In mostra a Bari gli ‘Antichi popoli di Puglia’
3 Dicembre 2022

Con il Pisa torna capitan Valerio Di Cesare e si spera anche la vittoria

Giornata di vigilia in casa Bari della gara di domenica contro il Pisa che si disputerà al San Nicola alle ore 15.00. Per il Bari fondamentale tornare a centrare i tre punti, dopo un’astinenza che perdura da sei turni, anche se il diesse ha ribadito con forza che non è crisi, ma semplicemente lo “scotto” di adattamento alla categoria, insieme ad un calo fisiologico comprensibile ma è pur vero che ad oggi ancora la squadra biancorossa è la neopromossa con il miglior rendimento, giusto un gradino più sotto il Suditrol con ventuno punto ed il Modena, quest’ultimo avversario tra meno di due settimane, che vanta 17 punti. Una classifica corta, dall’alto verso il basso, dove anche raccogliere il “punticino” come successo al Bari diviene d’oro se conseguito su un campo difficile e contro il Como che seppur nelle retrovie era partito con ben altre premesse e si possono permettere il lusso di avere in panchina Mancuso, mentre il Bari, pure se il direttore sportivo ci crede moltissimo ha Schiedler che al momento non ha convinto ma ha il tempo per farlo magari anche in queste restanti quattro partite che concluderanno il girone  di andata. Su Walid Cheddira, presumibilmente si potrà contare per riaverlo per la gara dell’11 dicembre contro il Modena, o diversamente per la gara in trasferta contro la Reggina del 17 dicembre, se non lo si avrà a disposizione neanche per quella data, vorrà dire che il suo Marocco sarà arrivato in finale e battuto oltre alla Spagna, altre compagini nazionali blasonate, nella speranza però che il ragazzo possa debuttare almeno qualche minuto. In tutto ciò in casa Bari però la prima preoccupazione è quella di tornare a centrare una vittoria che manca da troppo e tanto tempo ed a metterci la faccia questa volta, dopo il direttore sportivo Polito, è stato il capitano Valerio Di Cesare, ieri ai microfoni ufficiali di RadioBari, partner della società: “Sto meglio, ho avuto un problemino al polpaccio. Ma è una settimana che mi alleno, e sono a disposizione. Cheddira? Noi facciamo il tifo per lui: spero per lui che il Marocco vada più avanti possibile, stanno facendo un grande Mondiale. Aspettiamo il suo esordio…”. Sul momento dei biancorossi di “appannaggio” il numero sei biancorosso e leader ha dichiarato: “Ci manca la vittoria, ma sono contento di quello che stiamo facendo: siamo una neopromossa, avrei firmato per essere quinto a questo punto del campionato. Siamo sopra a squadre come Benevento, Cagliari, Pisa. Nessuno ci ha messo sotto fin qui”. Ultima chiosa inevitabile ogni qualvolta parla il 39noveenne ma giovincello del Bari sul suo futuro: “Il Pisa è una squadra costruita per vincere il campionato: mi ha impressionato con la Ternana. Se la giocheranno fino alla fine. Ho un’età che non mi permette di programmare il futuro: mi voglio godere questo momento, se a giugno starò ancora in queste condizioni, potrò valutare di continuare. Cosa farò quando smetterò? Sto facendo il corso da diesse”. Quest’oggi intanto alle ore 10 parlerà mister Mignani ed immediatamente dopo la squadra svolgerà la rifinitura al San Nicola, a porte chiuse. Difficilmente il mister ligure svelerà le sue mosse, ma di sicuro si riuscirà a capire se l’argentino Ruben Botta, autore del gol del pari contro il Como ed anche di una buona prestazione, potrà essere della gara sin dal primo minuto. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 10,222 total views

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *