Le organizzazioni agricole divise non solo ai tavoli istituzionali ma anche nelle piazze
5 Gennaio 2019
L’associazione “Pensiero e Azione” consegna i doni ai bambini malati del Policlinico
8 Gennaio 2019

Cornacchini: “Abbiamo riacceso la lampadina”

Buona la prima al ritorno per i Galletti che vincono nel giorno dell’Epifania. Tre punti che oggi, come nel. Resto del proseguo del campionato conteranno sempre più della forma, ma quest’oggi nella ripresa c’è stata anche la sostanza. Nel primo tempo i ragazzi di Cornacchini hanno messo sotto gli avversari con tre quattro occasioni da gol, a partire dal. Siluro chirurgico su punizione di Brienza ed i tiri sprecati da Piovanello e Floriano, quest’ultimo a tu per tu con il portiere avversario l’ha tirata addosso. A fine primo tempo, è uscito per sospetto guaio muscolare, Floriano ed al suo posto è subentrato Neglia. Nella ripresa Bari che è sceso con più cazzimma, e dopo un quarto d’ora più precisamente al sessantaduesimo ha segnato Piovanello su invenzione del capitano Brienza. Due minuti dopo, gol di Neglia, in grande spolvero che da due passi ha trasformato di testa. Il Messina ha provato a reagire ma senza concludere nello specchio della porta. Bari che nel finale va vicino alla terza rete. Solo qualche minuto di gioco invece per Pasquale Iadaresta, subentrato per un buon Simeri. La prossima partita dei biancorossi sarà contro la. Sancataldese. Nel Bari ancora una tribuna per Nicola Turi, che è arrivato a stagio e iniziata divenendo subito titolare, salvo poi essere accantonato per scelta tecnica, insieme a Luigi D’Ignazio che quasi certamente la prossima settimana insieme alla società farà chiarezza sul suo futuro in biancorosso, che sarà sicuramente lontano da Bari una volta che verrà ufficializzato un altro terzino, Quagliata. 1241,i.biglietti venduto, a parte gli abbonati.

La voce del tecnico e migliore in campo – subentrato quasi a freddo, assist e gol, il sesto per Simone Neglia: ‘Siamo stati bravi contro un ottimo Messina, che non merita questa classifica. Quanto a me sono felicissimo per il gol davanti ai miei tifosi. Spero di arrivare in doppia cifra e raggiungere il nostro obiettivo è non pensare ai punti di vantaggio sulla seconda. Ci aspetta un girone tostissimo ed un campionato ancora molto lungo’. Anche mister Giovanni Cornacchini molto felice: ‘Dovevamo vincere oggi. Meglio nella ripresa anche se nel primo tempo potevamo fare gol in due tre occasioni. Abbiamo riacceso la luce, la sosta è servita per recuperare la condizione fisica. Dei record o della Turris, poco mi importa, facciamo la corsa su noi stessi’.

Marco Iusco

 

610 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *