“No” del nuovo consiglio comunale ai muri al posto dei passaggi a livello
7 Settembre 2019
Bari sornione vince all’ultimo secondo con Mirko Antenucci per 1-2
9 Settembre 2019

Cornacchini: “Dobbiamo restare sereni e trovare la nostra identità”

Servirà un Bari senza fronzoli per battere il Rieti reduce da due sconfitte peraltro immeritate, ma anche i biancorossi dal canto loro devono tornare a centrare la vittoria dopo la brutta prestazione e sconfitta patita domenica al San Nicola contro la Viterbese. Un Bari che potrà essere anche non bello, ma dovrà essere pragmatico ed incisivo, non sono esclusi cambi di moduli tattici, oltre di qualche giocatore, tra difesa, mediana ed attacco. Cornacchini in conferenza stampa ha esordito così: “In questa settimana abbiamo avuto modo di lavorare allo stadio e ne abbiamo approfittato, io li ho visti e sto tranquillo da questo punto di vista. A volte serve non far vedere la tattica. La settimana è andata bene e sono soddisfatto assolutamente dell’intensità e di come hanno lavorato i ragazzi, sono sereno ed allo stesso tempo carico”. Tuttavia, non si può nascondere che siano stati problemi, sia dovuti alla difesa ma anche di gioco: “Parliamo di equilibri. Se abbiamo poco peso e prendiamo gol, è giusto trovare l’assetto migliore. Stiamo lavorando da due mesi sempre con impegno e tutti hanno sposato la causa, garantisco io. Stiamo lavorando per superare le difficoltà incontrate, ma ci vuole serenità. E’ una squadra nuova che sta cercando la propria identità e co vuole tempo anche se non c’è, servono in questo momento la serenità ed i risultati, ma ne verremo fuori”. Sull’innesto dal primo minuto di Bianco e Awua, non ha negato la possibilità ma ha detto che sono pronti: “Bianco ed Awua possono giocare dall’inizio. Bianco è un giocatore di qualità e personalità che ci serviva. Awua ha un dinamismo impressionante e ci sta in questo contesto. Sul Rieti posso dire che ho visto una squadra che ha raccolto meno di quello che vale e che è stata sfortunata anche nella prima giornata. Ma noi vogliamo centrare la vittoria”. La possibile formazione potrebbe essere schierata col 4-3-3 e qualche novità e ritorni dal primo minuto: Frattali; Berra, Di Cesare, Perrotta, Costa; Hamlili, Bianco, Schiavone; Neglia, Floriano, Antenucci. Ballottaggio in mediana tra Scavone e Schiavone, con quest’ultimo che detterebbe maggiore qualità ed il primo invece più incursore maggiore profondità. Al tecnico le scelte più difficili contro un Rieti galvanizzato dagli acquisti di Zampa, Beleck ed Esposito giunti sul fotofinish del calciomercato.

Marco Iusco

391 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *