Via i tralicci dell’alta tensione dalle strade dei quartieri San Paolo e Cecilia di Bari e a Modugno
2 novembre 2018
Il Bari vince ad Acireale 1-3, mette le ali allungando in classifica
5 novembre 2018

Cornacchini: “Il modulo conta poco se non abbiamo l’approccio vincente”

Ad Acireale per tradizione è un campo ostico dove il Bari non ha mai vinto storicamente, anche se non è mai tardi per invertire la rotta ma soprattutto continuare ad allungare sulle dirette concorrenti e l’Acireale è una di queste. Il tecnico barese ne è consapevole ed alla vigilia della partita ha detto: ‘Il campo non l’ho ancora visto e mi riservo di fare le mie scelte dopo averlo visto, ma sicuramente non solo in base a quello. I moduli contano relativamente, perché lo adatti alla partita ed in base a quello che avviene. La differenza la fa L’approccio vincente e la mentalità giusta. In ogni caso il modulo di domenica visto con la Locri è possibile rivederlo’. SUL ballottaggio Pozzebon-Simeri ha detto: ‘Entrambi sono in forma e possono coesistere. Dispongo di una folta schiera di attaccanti ed un ottima rosa a disposizione, c’è l’imbarazzo della scelta’. Non ci saranno partite facili, il tecnico barese ne è convinto ma sulla prossima avversaria ha detto: ‘Ogni partita ha storia a sé. Vogliamo fare risultato pieno enon possiamo nasconderci. Loro giocheranno a viso aperto? Noi imposteremo la nostra partita con intensità e pensando a migliorarci’. Sulla possibile formazione e qualche nuovo innesto nell’unico titolare, il. Tecnico ha fatto pretattica: ‘E chi l’ha detto che non posso cambiare l’undici iniziale. Posso decidere di volta in volta a seco da delle situazioni soprattutto fuori casa’. L’allenatore ha concluso difendendo il reparto del centrocampo sotto accusa nella gara pareggiato con IL Marsala e parlato di analogie della stagione vinta alla guida della coma.

Marco Iusco

 

 

5,140 Visite totali, 376 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *