Vinse la Donna Turrita
2 Giugno 2020
Le possibili avversarie del Bari relative ai tre gironi di Lega Pro
2 Giugno 2020

Corsinelli: “I playoff sono un campionato a parte”

 

Il difensore del Bari, numero 16, Francesco Corsinelli, terzino fluidificante di provenienza dal Piacenza insieme a Terrani e Franco Ferrari, con quest’ultimo però ceduto al Livorno nella sessione invernale, ha disputato 19 presenze di cui una in  Coppa Italia ad agosto, ma la maggior parte delle volte per 17 è subentrato e solamente in due frangenti ha giocato titolare, venendo poi sostituito. Di sicuro con l’innesto da gennaio di un giocatore del calibro di Ciofani e dall’altra parte Pippo Costa, giocatore che ha calcato a lungo i campi della ‘A’, non è assolutamente semplice ritagliarsi dello spazio. Tuttavia il tesserato biancorosso in vista della ripresa, ai playoff su base volontaria, ed il Bari ci sarà, è pronto o dalla panchina o dall’inizio a dare il suo massimo contributo e così è intervenuto ai microfoni della tv&radio ufficiale della società, TeleBari nel corso del TbSport di ieri, affermando e tracciando il punto: “Sin dall’inizio volevamo tornare in campo ma ovviamente non è stato possibile. Siamo carichi e consapevoli della nostra forza e vogliamo arrivare in fondo. Lo scorso anno ho già vissuto l’esperienza dei playoff e posso dirvi che rappresentano un campionato a aprte, dove va avanti, non chi ha più qualità, ma chi ha più benzina e determinazione, perciò dovremo essere pronti a tutto e a dare il meglio in campo. Servirà avere la mentalità giusta e soprattutto le prime due settimane di preparazione i carichi saranno pensati, nella terza entreremo in forma e dobbiamo dare il meglio. Algoritmo? Dobbiamo pensare al campo, è stato deciso così, e dopo l’8 giugno sapremo molto probabilmente anche il calendario, ad altri scenari non voglio pensarci. Sono sempre stato dell’idea che i verdetti vadano decisi dal campo, nel rispetto delle condizioni”.

Sul suo impiego, il terzino fluidificante ha detto la sua esaltando alcuni compagni: “Io dal canto mio mi sono fatto sempre trovare pronto e c’è sempre da migliorare. Vorrei aver dato di più, ma sono in un organico fortissimo, da Mirco Antenucci che stoppa pure le cannonate e non sbaglia sotto porta, al capitano, Ciofani, Laribi, una squadra davvero forte in ogni reparto e naturalmente la concorrenza è tanta. Senza dimenticare la cattiveria sotto porta di Simone Simeri. Un gruppo che merita e sono contento di farne parte”. Sulle possibili sfidanti di altri gironi, Reggiana, Novara, Carrarese, o quelle dello stesso girone, incalzato dalle domande dei conduttori e giornalisti, Enzo Tamborra e Cristian Siciliani, ha concluso, parlando anche di un piccolo barlume di speranza sul vedere i tifosi allo stadio: “Voglio partire da una riflessione, se riaprono disocteche e teatri, è giusto dare una chance anche ai nostri tifosi, magari il 20-30% ma rispettando il protocollo sanitario e norme, sarebbe bello avere la loro spinta. Le sfidanti? Io ho giocato nella mia carriera in tutti e tre i gironi, quello meridionale, centro –sud è il più duro, c’è molta ignoranza calcistica e viene impostata la partita sul profilo della battaglia, mentre nel girone B c’è più attenzione al controllo della palla e possesso, quello ‘A’ è un po più leggero, ma non facile. La Reggiana sicuramente mi hanno detto gioca un bel calcio, un 35-2 a trazione offensiva che diventa anche 3-4-3, poi nel nostro girone mi ha impressionato molto a casa loro, il Monopoli, ma ripeto, noi siamo consci della nostra forza e siamo pronti a giocare contro chiunque senza preferenza. Sono certo che ce la giocheremo sino alla fine”.  (Ph. Tess Lapedota,a Francesco Corsinelli in contrasto con un giocatore avversario, nella gara di ritorno di ritorno contro il Sicula Leonzio)

Marco Iusco

 

 276 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *