“E’ il mio ‘Primo Tempo’ del mio essere Ultras”
4 Luglio 2019
De Laurentiis sta allestendo un super organico
5 Luglio 2019

Costa Ripagnola,“Vogliamo trasformare l’area in un parco”

“E’ nostra intenzione trasformare l’area in un parco, come il parco dell’Alta Murgia, compatibile per usi agricoli”. Così il presidente della Regione Michele Emiliano, intervenendo ieri sera al Festival ‘Il libro possibile’, ha smentito l’ipotesi di possibili costruzioni nell’area di Polignano a Mare (definita Parco dei Trulli).
“Lì si possono ristrutturare quei trulletti, sotto il controllo della Sovrintendenza, senza consentire che siano trasformati in altro. Nessuno può andare lì a dormire, ma depositare attrezzi agricoli. Quello che non si può dire è che in quell’area si può costruire. Lo stesso comune di Polignano non consentirebbe mai una cosa del genere. Lì l’autorizzazione la dà il Comune e il Comune non ha intenzione di darla. Si tratta di una balla che gira e che credo di aver definitivamente smentito”. Nella piazza di Polignano, durante l’intervento di Emiliano, erano presenti attivisti ambientalisti in prima linea nella tutela di quell’area paesaggistica.

 

Laricchia (M5S): “Emiliano dimostra di non sapere cosa venga approvato negli assessorati”

 

“A leggere le dichiarazioni di Emiliano su Costa Ripagnola, è chiaro che non abbia assolutamente idea di cosa venga approvato negli uffici degli assessorati.  Pur di provare ad accaparrarsi i consensi di chi ha manifestato ieri per la tutela dell’area, il “nostro” ha parlato di “usi agricoli” e addirittura si è spinto a dire che “nessuno può andare lì a dormire”. Se è pur vero che le prescrizioni dettate dalla Regione e da altri enti sono molto rigide, ricordiamo che il progetto per il quale la Sezione Autorizzazioni Ambientali ha rilasciato il Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale prevede proprio la destinazione turistico-alberghiera dei trulli”.  Lo dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia in seguito alle dichiarazioni del Presidente Emiliano sui progetti autorizzati nell’area di Costa Ripagnola.

“Ma accogliamo con favore la volontà dell’istituzione dell’area protetta – continua Laricchia – che Emiliano vuole addirittura trasformare in un parco nazionale come quello dell’Alta Murgia. Dopo anni in cui la Giunta ha totalmente dormito sulla questione, ci auguriamo che, come previsto dalla legge regionale del 1997, l’area diventi almeno un’area naturale protetta regionale. Pertanto, cogliamo l’occasione per annunciare la nostra mozione per impegnare la Giunta ad avviare entro 90 giorni l’iter per l’istituzione effettiva dell’area protetta che, a questo punto, siamo certi Emiliano sosterrà e per la quale voterà favorevolmente insieme alla sua maggioranza. Il passo successivo sarebbe non far passare altri 20 anni per dare seguito alla mozione, visti i primi 20 passati senza dare attuazione alla legge regionale”.

443 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *