Cultura e Spettacoli

Dal pianoforte al…piatto forte

Da pianista a chef., dal pianoforte al…piatto forte. Ecco la singolare vicenda umana della giovane chef barese Angela D’ Errico (nella foto). Con abilità e pazienza, questa brava chef (ha ricevuto i complimenti dal Gianfranco Vissani, scusate se è poco) contribuisce alle meritate fortune di una chicca della ristorazione barese: Bloom Food and Spirits, in via De Rossi. Un ristorante di classe, con una cucina che si contraddistingue, degna di nota. Il Quotidiano ha intervistato Angela D’ Errico.

D’Errico, nel mondo degli chef uomo, una donna. Come mai?

“Effettivamente è così, nelle cucine da sempre regna una gerarchia maschile. Forse si è sempre associato lo chef ad una figura maschile. Ma da qualche tempo a questa parte appaiono le donne e non è male. Lo si deve anche ai programmi tv che parlano di cucina. Piuttosto a mio avviso occorre che gli istituti alberghieri diano maggior formazione e istruzione”.

Lei però è autodidatta…

“Infatti, faccio questo mestiere a livello professionale da cinque anni, però ho sempre amato cucinare e stare  vicino ai fornelli”.

Una vita avventurosa la sua…

“Ho studiato pianoforte al conservatorio, poi per vicende legate alla mia vita ad un passo dalla laurea ho smesso, così come ho posto da parte ambizioni di altri lavori. Mi sono messa in macchina e ho girato tutti i ristoranti di Bari. Mi diede lavoro uno di Palese, sul mare. Il resto è storia di oggi”.

Grazie alla sua capacità Bloom Food and Spirits oggi è rinomato e ha recensioni elogiative. Che tipo di cucina è?

“Facciamo tutto in casa, dal pane al dessert. Una cucina diversa con un focus particolare, legata ai prodotti di stagione”.

Dai primi di novembre parte il nuovo menù stagionale

“Farò una rivisitazione del filetto alla Wellington, il cosciotto di agnello ripieno di cicoria con funghi e liquirizia e le tagliatelle tutto funghi. E come antipasti uno street food barese che mi ricorda mio padre, i pudici o meglio involtini”.

Buon appetito con la brava chef D’ Errico da Bloom Food and Spirits di Bari.

Bruno Volpe


Pubblicato il 26 Ottobre 2021

Articoli Correlati

Back to top button