Appalto per pochi intimi: mirino sul trasporto disabili ai centri riabilitativi
10 Gennaio 2019
Il presidente della LegaPro, Ghirelli: “A Bari ho lasciato un pezzo di cuore, ma ritorneranno grandi”
11 Gennaio 2019

De Laurentiis: “Ci muoviamo su tanti fronti, orgogliosi di questo accordo commerciale”

Presentata, ieri la nuova partnership tra la Ssc Bari 1908 targata Luigi De Laurentiis e la Banca Popolare di Puglia e Basilicata. Nonostante la crisi immobiliare, a quanto pare in fase di assestamento e con le banche che stanno tornando ad erogare mutui seppure a tassi più alti anche rispetto a qualche mese fa, si è tornati ad investire nello sport in particolare nel calcio, da parte delle Banche; ed in questo caso nel Bari calcio da parte di una Banca nazionale. Non avveniva dai tempi di Matarrese che il bari portasse sulla sua maglietta uno sponsor con una Banca, in quel caso all’epoca era la Banca Popolare di Bari, poi il caos calcioscommesse, le fugaci esperienze dei presidenti tifosi e falliti, e c’è stato soltanto caos, da agosto la rinascita grazie alla discesa in campo della famiglia De Laurentiis, ovvero della FilMauro.

Le parole del presidente Luigi De Laurentiis che accompagnata dall’addetta stampa Dott. ssa Valeria Belviso, ha dichiarato nella sala stampa del San Nicola dinnanzi ai giornalisti: “Siamo molto felici di questa nuova sponsorizzazione, fa onore alla Puglia. Questi primi tre mesi e mezzo, ho scoperto tante bellissime realtà che non conoscevo direttamente. Questo territorio è alla ribalta ed ha un potenziale enorme. Questa sponsorizzazione è un ulteriore conferma di un percorso di successo che abbiamo deciso di intraprendere. Creeremo un percorso vincente. Vogliamo avvicinare tutti i tifosi e creare un connubio vincente tra città e tifosi ed istituzioni”.

Ha preso parole anche un altro numero Uno, il dott. Leonardo Patroni Biffi, presidente della BPPB: “La nostra Banca ha aderito con entusiasmo a tale progetto del dott. De Laurentiis. Lo sport come la Banca vanno di pari passo, devono essere retti da valori etici. Si può fare competizione ma nei limiti della legge e dell’etica. La banca è già leader nell’area murgiana, e puntiamo ad affermarci anche nel barese e più a sud. In tutto questo, siamo onorati di stringere questo accordo triennale con una società seria”.

Luigi De Laurentiis ha poi risposto anche alle altre domande dei giornalisti, su quanto sta compiendo la squadra di Cornacchini e sui progetti futuri e su quanto ruota attorno al Bari: “Abbiamo stretto un accordo triennale, vogliamo creare una partnership intelligente.  Assieme ai nostri uffici marketing, e creare dei servizi utili intelligenti.   Io sono qui da quattro mesi, dobbiamo lavorare su più fronti e creare servizi, per essere competitivi. Sullo stadio? Abbiamo rinviato i termini della convenzione, per poter studiare la situazione. Vediamo. Abbiamo una piattaforma costruita, nei piani futuri c’è tutto. Serve impegno imprenditoriale, creatività e tutto quello che occorre per una squadra di calcio ad alti livelli e noi come abbiamo già fatto col Napoli, ripartendo dalla serie C, riusciremo a fare anche qui. Sul campionato? Non faccio nomi per

preferire un giocatore o l’altro. Gli Under vanno tutti tutelati, hanno la pressione di sentirsi osservati speciali, l’ho già detto alla vigilia di natale, devono giocare tutte le partite come se fosse una finale di Champions League. Questi giocatori sono sempre sotto osservazione, stiamo creando dei record, e vogliamo proseguire record dopo record, ma in primis arrivare al successo, tutti devono dare il 110%. Chiunque vorrebbe arrivare imbattuto sino alla fine del campionato, ma ogni partita va preparata strategicamente e letta singolarmente ed ogni domenica bisognerà sudare e fare delle scelte mirate, e ad oggi hanno premiato il lavoro di mister Cornacchini”.

Marco Iusco

690 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *