Liste d’attesa per visite e analisi: e l’attesa continua…
16 Maggio 2019
L’Angelo poeta e cantautore se n’è andato da Bari
17 Maggio 2019

De Laurentiis: “Investiremo molto per una C da protagonisti con mister Cornacchini”

 

Tempo di riconferme, in realtà già da una settimana ed era nell’aria, sia per il tecnico Giovanni Cornacchini che ha dominato dalla prima all’ultima di campionato e per il Club Manager, Matteo Scala, factotumdel presidente Luigi De Laurentiis. Ed è stato ieri proprio il patron Luigi De Laurentiis ad aprire una conferenza stampa congiunta insieme ai suoi due fedelissimi, il Club Manager Matteo Scala e mister Giovanni Cornacchini, con in prima fila seduto tutto lo staff tecnico ed il dirigente designato per le giovanili, ovvero Antonello Ippedico. Il numero uno della società barese ha aperto così: “E’ la conferenza stampa del Primo colpo. Le difficoltà sono state tante, Cornacchini è stato bravo perché dalla prima partita ha sempre vinto. Non era per nulla scontato e lui c’è riuscito. Ha tenuto saldo questo gruppo di calciatori con una gestione importante durante l’anno dove le psicologie e le strategie sono tantissime. Come avete già letto dal nostro sito ufficiale, sono lieto di confermare mister Cornacchini e Scala e lo staff tecnico qui presente. Cornacchini, oltre dal punto di vista dei risultati cimi ha convinto sotto l’aspetto umano”.  Ha preso immediatamente dopo la parola il dirigente Matteo Scala per ringraziare a tirare il bilancio: “Ringrazio innanzitutto la società per la fiducia rinnovatami, non era assolutamente scontata. E’ stata una stagione difficile perché il Bari non è stato trattato per il blasone che possiede. Non abbiamo fatto polemiche sui torti per non costruire alibi, ma ne abbiamo passate tante. La Poule Scudetto, vogliamo vincere ma soprattutto dimostrare di essere più forti. Domenica abbiamo dimostrato di essere molto più forti del Picerno. Tutte le favole sul fatto che il girone H fosse più difficile, sono state smascherate”.  Sulla preparazione il dirigente biancorosso che forse presto diventerà anche direttore sportivo e sul prossimo campionato ha proseguito: “Inizierà il 10 massimo l’11, in ogni caso vi faremo sapere la sede del ritiro che molto probabilmente sarà in Trentino Alto Adige. Sulle regole in C? penso ci agevolino, e stiamo già facendo le nostre valutazioni. Abbiamo bisogno di gente che consideri Bari come il Real Madrid. Sceglieremo calciatori forti, ma la differenza la faranno gli uomini e le motivazioni come è stato quest’anno. Anche il mister sulla stessa lunghezza d’onda, anzi ha promesso anche bel gioco: “Contento per la rinnovata fiducia della società. E’ stata una stagione complicata e quella che ci aspetta sarà ancora più difficile. Ma io sono uno che vive di stimoli ed anche quando sono criticato, sono spinto per carattere a fare meglio. Quest’anno per il bel gioco non c’è stato tempo, ma l’anno prossimo potremo fare una preparazione adeguata, e proveremo a vincere con il bel gioco, ma ripeto io non mi faccio condizionare da nessuno. Penso a lavorare seriamente coadiuvato da uno staff che ringrazio ed una società che ha sempre programmato tutto con la massima attenzione. L’obiettivo di migliorare il gioco, comunque me lo sono impostato”. Sul suo incontro con il presidente subito intesa ha rivelato: “Cosa ho chiesto? Nulla. Non c’è bisogno qui c’è gente che sa far calcio. Se mi dicono di qualche giocatore darò consigli. Io sono felice della riconferma e so di poter lavorare ed avere tutti gli strumenti per poterlo fare grazie anche a dei collaboratori straordinari confermati in toto”. Della stessa lunghezza d’onda ed entusiasta il presidente che però ha cominciato da una critica: “Ho chiamato in settimana il presidente Sibilla per riferire quanto accaduto meritiamo designazioni arbitrali all’altezza. Ed anzi, non ho visto titoloni da parte dei media su quanto accaduto. Il prossimo sarà un campionato difficilissimo con il Palermo ed altre società che vorranno vincere, ma noi ci faremo trovare pronti investiremo tanto ma con progettualità ed investirò anche sulla costruzione del settore giovanile affidato come già abbiamo fatto ad Antonello Ippedico, grande esperto. Le difficoltà non mi spaventano anzi mi esaltano ed il mister qualora dovesse ricevere delle critiche sarà stimolato a fare ancora meglio”. Sul settore Femminile e Stadio ha poi concluso: “Il settore femminile stiamo valutando, io siedo nel consiglio marketing della Figc e si sta parlando di come potenziarlo, vediamo. Stadio? C’è una delibera ed aspettiamo il bando. Lo stadio avrà degli interventi e delle migliorie. Per il ritiro penso sarà in Trentino”. Sul suo rapporto col web, i social e i tifosi: “Mi sono innamorato a prima vista che dire. I social, il web lo leggo sempre, serve a capire gli umori e non solo. Vogliamo costruire delle Accademy e dare un calcio alle schifezze degli scontri assistiti anche in tv per la Coppa Italia. Dobbiamo lavorare a migliorare tanti aspetti e vogliamo tenere le spese gestionali basse per poter investire su squadra e strutture”. Sul calciomercato il presidente ha concluso che sarà una lunga estate ma verrà costruito ancora un grande Bari e le premesse ed i fatti dimostrati ad oggi fanno ben sperare.

Marco Iusco

 

 

 

 

487 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *