“Tra Bari e Trastevere il cuore è diviso a metà, ma tiferò Trastevere”
22 Settembre 2020
Al vento, in volo
22 Settembre 2020

De Risio e Celiento all’unisono: “Auteri, ci stimola molto e fa giocare bene”

Poco più di 24 ore al debuto ufficiale del Bari di Gaetano Auteri, la probabile formazione è quasi delineata anche se potrebbero esserci delle sorprese, ma sempre dei giocatori utilizzati nel corso degli allenamenti più recenti. Ieri, sulla pagina ufficiale del Bari sempre molto attiva è stata inserita una doppia intervista a due volti nuovi, Carlo De Risio e Daniele Celiento. Partendo dal primo Carlo De Risio, che già conosceva benissimo mister Auteri, ha dichiarato: “Sono uno generoso e mi piace mettermi a disposizione dei compagni e recuperare palloni. La scelta di Bari è stata molto facile, nel momento in cui è arrivata la proposota non ci ho pensato due volte. I ragazzi sono bravissimi, umili. Sono calciatori poi molto forti. Auteri? Lo conosco da due anni e mezzo, i suoi allenamenti sono belli leggeri (se la ride, ndr). Mi piace il modo di vedere il calcio del tecnico e di come si approccia alle partite. E’ un dominatore e le sue squadre hanno il pallino del gioco, Il mio calciatore preferito è Messi, ma tra i miei idolin dello sport, ci sono Jordan e Bolt, ed al pimo posto metto Zidane e Maradona. Di sicuro sono uno che non molla mai!”.  Soltanto quattro i gol tra i professionisti, ma il suo contributo è in mezzo al campo, un grande stakanovista, uno che recupera palloni e fondamentale come collante tra difesa e centrocampo e con Mattia Maita ha già giocato. Ai microfoni di ssc Bari si è espresso anche Daniele Celiento, difensore abile sia come centrale che da esterno: “Ho iniziato da difensore centrale nel professionismo ho avuto modo di giocare anche come terzino destro. Sono felice di far parte di questo progetto che sposa la mia mentalità. Ho tanta voglia di vincere. Tutti hanno grande disponibilità, e questo a mio avviso è un valore aggiunto, specie per chi è arrivato da poco. La mentalità del mister mi stimola molto e ci sono tutte le possiblità per fare bene. La mia qualità migliore è il temperamento. Ramos è il difensore più forte ad oggi, ma Cannavaro resta il mio idolo”.

M.I.

 289 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *