Vent’anni fa, Carlo Giuliani
20 Luglio 2021
Non barattiamo la qualità sull’altare del risparmio
20 Luglio 2021

Degrado al secondo Municipio, la denuncia di De Giglio (Fdi)

Con l’arrivo dell’estate si ripresenta puntualmente il problema di blatte, cattivi odori e sporcizia dilagante per le strade e, soprattutto, sui marciapiedi della città. Non è proprio un bel biglietto da visita per il Capoluogo di una delle regioni che primeggia tra le mete turistiche estive del bel Paese. Eppure la cura dell’igiene urbana lascia sempre molto a desiderare scatenando, inevitabilmente, la polemica politica.

“Siamo in una Città igienicamente degradata.

Una città abbandonata a sé stessa nella pulizia e nell’igiene urbana, nonostante la Tari che esige il Comune di Bari sia tra le più esose dei comuni italiani”. Così Onofrio De Giglio – neo coordinatore del secondo Municipio di Fratelli d’Italia – commenta in una nota lo stato d’incuria in cui versa il quartiere San Pasquale.

“Da molto tempo -spiega- Corso Benedetto Croce si presenta in modo a dir poco vergognoso. Ma constatiamo purtroppo che in questo stato versano quasi tutte le strade della nostra Città. Dal comune esigiamo risposte allo stesso modo come l’amministrazione esige il pagamento della Tari”.

“La colpa del degrado dilagante -prosegue- non può essere imputata solo ai cittadini maleducati, il Comune ha la precisa responsabilità di adempiere alla pulizia delle strade e dei cassonetti della nettezza urbana, soprattutto nel periodo estivo dove topi, blatte e “olezzo” si diffondono molto più velocemente che nel periodo invernale. Quindi -conclude- al Sindaco ‘più amato d’Italia’ Decaro chiediamo di intervenire per ripristinare al più presto il decoro urbano della zona e, più in generale, di prestare maggiore attenzione alle condizioni igienico-sanitarie del centro come delle periferie. Ne va di mezzo la salute dei cittadini e il buon nome della città”.

 

 

Maria Giovanna Depalma

 340 total views,  4 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *