Sport

Del Grosso: “Si può vincere anche in dieci, serve sempre carattere per vincere!”

E’ arrivato sul going, Cristiano Del Grosso terzino con attributi, si è calato subito nella sua nuova avventura biancorossa. E’ arrivato dall’Atalanta ed è stato subito schierato titolare per la prima di campionato contro lo Spezia, risultando impeccabile nella fase difensiva e molto propositivo nella spinta offensiva. Tra l’altro è stato autore dell’assist del due a zero, sulla testa di De Luca. Il calciatore di origini abruzzesi ieri ha parlato in conferenza stampa del San Nicola, partendo proprio dal primo acuto di domenica scorsa: “E’ stata una partita emozionante ed al cardiopalma per i tifosi, noi che giocavamo avevamo l’adrenalina a mille. Siamo partiti molto bene, poi il match si è complicato ma siamo rimasti uniti anche in inferiorità numerica. Nell’intervallo il mister ci ha caricato con una frase sola: ‘Chi l’ha detto che non possiamo vincere in dieci’ E noi tanto è bastato anche se eravamo in svantaggio. Serve carattere per vincere questo tipo di partite ed arrivare in fondo nel campionato cadetto. Siam venuti fuori con grinta e compattezza, qualità che ci dovranno tornare sempre utili”. Sabato pomeriggio però la prossima compagine è il Vicenza di Galano che già affronterà i pugliesi da ex: “Ora tocca a noi avere la mentalità giusta per affrontare il Vicenza col piglio giusto. Loro giocano bene al calcio ma possiamo dire la nostra e non temiamo nessuno. Non ci limiteremo certamente a difendere, vogliamo fare la nostra partita e portare in cascina punti pesanti. Galano? E’ un giocatore importante, ma lo affronterò come gli altri con la medesima concentrazione e di sicuro sarà un duello avvincente tra noi e gli altri avversari che limiterò più possibile”. Sui suoi obiettivi con la maglia del Bari è stato chiaro: “Non ho avuto dubbi sul scegliere Bari, una piazza così importante e calda che nella mia carriera non avevo mai visto un palcoscenico del genere. Credo che questa piazza sia tra le cinque sei più importanti di Italia. Questo pubblico non è il dodicesimo uomo, ma bensì come domenica l’undicesimo e spero vivamente che gli spettatori aumentino ed alimentino sempre più entusiasmo”. Intanto, dopo un periodo di prova, ma tenuto all’oscuro dei mass media, l’ex calciatore del Novara, barese doc, Raffaele Rubino è stato assunto nello staff della Fc Bari 1908 nelle vesti di collaboratore ed osservatore del diesse Zamfir.

Marco Iusco

 


Pubblicato il 10 Settembre 2015

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio