L’alleanza “giallo-rossa” in Puglia funziona a senso unico
9 Settembre 2021
“Tra passato e personaggi biancorossi inesplorati in modo frizzante e curioso”
10 Settembre 2021

Di Cesare: “I nostri tifosi ci possono spingere alla vittoria finale”

La migliore medicina è sempre la stessa, ergo la vittoria; non la prescrive il dottore ma è l’unica possibile per arrivare in B, dove almeno compete al Bari anche se sappiamo che una squadra con certo blasone, meriterebbe il massimo palcoscenico, ma step by step e senza fare voli pindarici perché a cadere basta poco. Il Bari è al suo terzo campionato di C e deve riconquistare la tifoseria disamorata, e per farlo serviranno i risultati, anche se non si vincerà sempre come domenica con punteggi netti perciò occorre tanta sostanza e lucidità al fine di portare a casa l’intera posta in palio. Nei prossimi due impegni i Galletti sono chiamati a due trasferte insidiose, la prima contro il Picerno che ha bloccato sul pari il Catanzaro e poi contro Catania, e sappiamo quanto difficile sia andare allo stadio ‘Massimino’ ex ‘Cibali’ e compiere l’impresa. Tuttavia, ieri nel corso della trasmissione ‘Il Bianco & Rosso’ su TeleBari è andata in onda l’intervista flash realizzata al capitano Valerio Di Cesare, fresco della sua prima rete stagionale il quale ha esternato tutta la sua gioia:”Sono felicissimo per aver segnato in un momento topico della partita mentre eravamo in parità ed era fondamentale sbloccarla. Di lì in poi la strada si è spianta ma avevamo di fronte una squadra ostica, che una settimana prima aveva sfiorato la vittoria alla prima giornata”. Con il Bari il centrale difensivo, ex Parma, ha già realizzato quattordici reti e vuole segnare altri record ma il primo pensiero del capitano è conseguire l’obiettivo stagionale e voltare pagina col passato: “Non mi interessa più quello che è stato lo scorso anno, rappresenta un capitolo chiuso e già mi sono espresso ad inizio stagione, non mi ripeterò. Dobbiamo pensare a questo campionato ed a vincerlo, in particolare partita dopo partita dovremo mettere mattonelle per arrivare al traguardo. La migliore ricetta è quella di vincere perché aiuta a vincere ed al morale e soprattutto a preparare meglio la gara successiva”: Capitolo tifosi, soltanto poco meno di 4mila presenze, il numero 6 biancorosso ha detto la sua e lanciato un appello: “Già a Potenza era stata un’emozione. A questo giro maggiormente perché ho potuto abbracciare i miei compagni e non capita spesso di segnare, ma ancora di più perché c’erano i tifosi e l’augurio che possano aumentare perché ci spingeranno alla vittoria finale”. Sulle prossime due trasferte, Picerno (gara che si disputerà a Potenza in serale) e Catania ha concluso: “Vogliamo continuare sulla falsa riga di domenica, piedi impiantati per terra e lavoro. Ci aspetteranno battaglie contro squadre che con noi daranno oltre il 100%, basta vedere il Potenza la gara realizzata con noi e risultato di domenica, ma questo non ci deve interessare perché dobbiamo scendere pronti a battagliare su ogni palla”. Intanto la squadra ieri ha effettuato una doppia seduta di allenamento tecnico-tattica in vista di domenica sera e della gara contro l’Az Picerno che sarà diretta dal signor Sajmir Kumara della sezione di Verona, insieme agli assistenti di gara, Bocca e Pellino, mentre il quarto ufficiale sarà il signor Lispoli di Locri. (Ph. Tess Lapedota):

Marco Iusco

 311 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *