L’argento ‘nativo’ di Santeramo
30 Giugno 2022
Dopo sette anni, il 14 luglio Lezzi torna sul ring nella sua Bari
30 Giugno 2022

Difesa super in attesa dell’attaccante da doppia cifra

Il Bari a giorni ufficializzerà il nuovo portiere che prenderà il posto di Emanuele Polverino, in odore di cessione, in prestito. Ma non sarà solo un dodicesimo perché Elia Caprile, giunto dal Leeds, ha parato anche qualche rigore, ha ottimi riflessi e potrebbe come è legittimo che sia a scavalcare le gerarchie dei portieri ed ambire alla titolarità. In Italia ha militato nelle fila del Chievo e scorso anno in prestito alla Pro Patria, squadra che anche grazie alle sue parate e tanti clean sheet, ben dodici nel corso del campionato ha contribuito alla qualificazione del Primo Turno dei playoff. Il portiere a Bari già da martedì sera, dovrebbe aver siglato un contratto triennale, altro messaggio chiaro della società che sta puntando alla continuità e programmazione, anche oltre il tempo in cui per forza di cose, dovranno maturare la decisione se cedere proprio Bari o Napoli. A fine luglio, il 30 o il 31, presumibilmente ci sarà il Primo Turno Preliminare della Coppa Italia dove il Bari troverà il Padova ma questa volta non potrà giocare al San Nicola, ma dovrà farlo al campo designato, ovvero all’Arechi di Salerno, in attesa che il San Nicola, in virtù dei lavori ha la nuova agibilità e disponibilità.

DIFESA SUPER PER UN BARI D’ASSALTO E IN CERCA DELLA PUNTA – Mister Mignani, in difesa oltre al gigante Terranova che benissimo ha fatto nella scorsa stagione, e a poter contare su Gigliotti, capitan Di Cesare, il quale deve essere ancora ufficializzato il suo rinnovo, ed il giovanissimo e promettente Marco Bosisisio, scuola Milan, dovrebbe avere un ulteriore freccia e di grande qualità, un amico peraltro di Mirco Antenucci, ovvero Francesco Vicari, ex Empoli, ma soprattutto attualmente difensore centrale della Spal. Il giocatore pare gradire moltissimo la piazza barese, ma deve porre ancora nero su bianco, diciamo che tra il diesse Fabio Lupo e Ciro Polito si sta perfezionando l’intesa che vedrà il difensore vestire la maglia biancorossa nella prossima stagione. Un Bari che deve costruire il suo campionato partendo dalla difesa come punto di forza, a centrocampo poi con i tre tenori, Maiello-Maita-D’Errico e con il ritorno di Mallamo, quest’ultimo ancora in attesa che l’Atalanta dia il consenso a cederlo nuovamente in prestito o a titolo definitivo sarebbe decisamente meglio, vedrà un Bari che non potrà nascondersi per stare nelle primissime posizioni in un campionato dove ci sarà battaglia sino all’ultima giornata. Se a centrocampo il Bari può godersela, in attacco c’è da alzare l’asticella perché specie nelle ultime giornate dello scorso campionato si sono palesate alcune difficoltà negli ultimi metri ed il solo Mirco Antenucci, che senz’altro sarà ancora lui il trascinatore, ha bisogno di un partner da doppia cifra. Il primo obiettivo del diesse biancorosso è Gabriele Moncini del Benevento, sul quale però sta insistendo con contropartita tecnica il Frosinone, ma ci sono anche Torregrossa della Samp, e Cangiano, quest’ultimo attaccante dell’Under 21 e di proprietà del Bologna che sicuramente vorrà darlo ancora una stagione in prestito. Ci sarebbe anche Puscas che ha già indossato la maglia biancorossa, ma quest’ultimo nonostante sia cresciuto e compia un lavoro molto apprezzabile di sacrificio, non sarebbe il goleador che occorre ai Galletti, o almeno non basterebbe a completare il rooster, come si suole dire nel basket, a disposizione di mister Michele Mignani. Intanto, su Nicola Citro che a fine giugno sarà svincolato, ci sono sirene dalla C, per Simeri c’è ancora il pressing dell’Avellino ed un interessamento dell’Audace Cerignola, club con il quale i biancorossi hanno già intavolato la trattativa per portare il terzino Dorval, anche quest’ultimo in attesa di ufficializzazione. Difficili se non impossibili, le permanenze di Bianco, Scavone anche se specie quest’ultimo non è escluso possa restare ritagliandosi un ruolo da gregario e comprimario come nella scorsa stagione, ma tutto dipenderà dalle potenziali offerte che giungeranno. Infine, dei rientranti dai prestiti, Manuel Marras, è ricercato in serie B, c’era inizialmente il Frosinone che però è stato scavalcato dall’Ascoli, pertanto l’ex numero dieci che ha buon mercato difficilmente scendere di categoria e tornerà al Crotone, club con il quale ha giocato cinque mesi in questa stagione. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 365 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *