Mascia: “Affiancare Paparesta? Perché no”
2 Settembre 2014
Il sesso opposto, la fatica d’essere
3 Settembre 2014

Donnarumma “A Bari per essere protagonista e vincere”

Antonio Donnarumma, nato a Castellamare di Stabia nel 1990, portiere acquisito a titolo temporaneo dal Genoa, attualmente è il portiere titolare della Fc Bari 1908 e ieri il giovane è stato concesso alla carta stampata dove ha parlato a tutto tondo delle sua aspettative e prime impressioni in biancorosso.L’estremo difensore ha esordito nelle giovanili del Milan, vincendo il campionato Allievi nel 2007 e quello 2010 con la Primavera rossonera, per passare successivamente  al Piacenza, Gubbio, Milan (ma senza annoverare presenze) e Genoa nelle ultime due stagioni giocando la sua unica partita il 254 maggio contro il Bologna, mantenendo tra l’altro la porta inviolata grazie a delle parate degne di nota sebbene la sua ex squadra avesse già centrato l’obiettivo salvezza.Il suo esordio ufficiale con il Bari è andato a gonfie vele vincendo contro il Savona, ma alla seconda gara in Coppa, un suo errore è costato caro ai biancorossi che hanno perso contro l’Avellino. Il titolare designato, tuttavia, dal tecnico Mangia, ha però chiarito l’episodio: “Mi dispiace per come è andata contro la squadra irpina, ma era un momento convulso e difficilissimo della partita, dove l’attaccante avversario aveva comunque tirato e la mia risposta è stata quasi una parata non trattenuta, e per rubare qualche secondo in più, ho rilanciato senza accorgermene; ho fatto un errore che nel 90% dei casi non è fischiato neanche in serie A, in ogni caso, non si ripeterà. Ringrazio il tecnico che mi ha incoraggiato nei giorni successivi e dato la fiducia che spero sia stata ripagata sul campo contro l’Entella e di dimostrarlo ancora nelle altre partite”.Sul dualismo con il portiere titolare della scorsa stagione, Enrico Guarna, lil portiere ex Milan, ha detto la sua: “C’è solo una sana competizione con Enrico e Micai. Sono due ottimi ragazzi e professionisti. Il tecnico ha dichiarato a voi e a noi, che non esiste un titolare prestabilito, ma che tutti ogni giorno sul campo possono guadagnarsi la fiducia e meritarsi il posto da titolare. In questo momento della stagione, sono io a difendere i pali e ne sono orgoglioso di rappresentare i colori di questa maglia e città che vive per la squadra di calcio in modo passionale come poche tifoserie in Italia!”.Sulla prossima battaglia contro la neopromossa Perugia, allenata da mister Campione che si schiera con il 3-5-2 e che annovera in campo giovani promettenti come Verre, Falcinelli, quest’ultimo in gol la settimana scorsa, e l’ex di turno Crescenzi, ma anche l’esperto ex Roma, Rodrigo Taddei, ha concluso: “Domenica sera e sempre, tengo a precisare che giocheremo senza timori reverenziali. Il Perugia è un’avversaria tosta e ben organizzata, ma noi abbiamo dalla nostra il dodicesimo uomo, i nostri tifosi, e giocheremo per la vittoria”.

 

 

Marco Iusco

 616 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *