De Luca: “A Catania per dare un dispiacere a Sannino”
11 Ottobre 2014
L’ebola… e la Spagnola, prima
11 Ottobre 2014

Fai Marathon a Bari nella Città Vecchia, cuore antico della felicità

 

“FAIMARATHON è un viaggio coinvolgente ed emozionante alla scoperta di luoghi sorprendenti e nuovi punti di vista sulle radici millenarie della nostra città, è, infatti, una speciale passeggiata che punta alla riscoperta dei luoghi noti e meno noti (anche generalmente chiusi al pubblico)”, questa la descrizione dell’iniziativa da parte della Presidentessa della Delegazione FAI di Bari, Rossella Ressa.

L’ evento, organizzato dai volontari FAI, è realizzato grazie alla partnership con Il Gioco del Lotto, a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI “Ricordati di salvare l’Italia”, il costo del biglietto di partecipazione servirà, quindi, ad aprire e rendere fruibili al pubblico ulteriori “luoghi del cuore”.

La passeggiata si svolgerà domenica 12 ottobre, con inizio alle ore 9.00, e partenze scaglionate fino alle ore 12.30; il percorso, lungo 1,5 chilometri, partirà dal Castello Normanno Svevo di Bari, per poi concludersi a Palazzo Verrone.

I  luoghi attraversati dalla maratona sono in tutto otto, tra questi anche: Bastione sud-ovest del Castello Normanno Svevo di Bari con il terrazzo esterno, Palazzo della Missione (ex Tribunale Militare e Cappella della Colomba), Chiesa e Convento di San Francesco alla Scarpa, Chiesa monoabsidata di Santa Maria del Buonconsiglio, campanile barocco della Chiesa di Sant’Annunziata e Fortino di Sant’Antonio.

FAIMARATHON nasce come evento culturale, non sportivo, organizzato dalle Delegazioni e dai volontari FAI e realizzato grazie alle tante collaborazioni, tra cui anche quella con il Conservatorio di Bari “N. Piccinni”, il Liceo scientifico “G. Salvemini” e l’Istituto superiore “De nittis – Pascali”, nonchè con le Amministrazioni comunali e provinciali.

Ad accompagnare i visitatori nelle tappe e durante tutto il percorso, saranno presenti, infatti, i ragazzi del conservatorio ad allietare la passeggiata con “a solo”, duetti e quintetti stumentali, mentre i volontari ciceroni FAI guideranno i turistialla scoperta delle bellezze culturali.

“Partecipare a Faimarathon significa inoltre aiutare il FAI a salvare l’Italia: la raccolta fondi proposta tramite questo evento è finalizzata ai progetti di recupero e restauro della Fondazione, che permettono di salvare luoghi d’Italia altrimenti abbandonati”, questo ha precisato la Presidentessa Ressa, chiarendo che “per ogni altra informazione sull’evento è utilissimo far riferimento al sito http://www.fondoambiente.it/, da dove è anche possibile prendere visione dei percorsi e degli itinerari più vicini (per chi sceglie di trascorrere il fine settimana fuori Bari)”.

Quindi, lo slogan di questa maratona punta sulla riqualificazione dei luoghi, non tanto per conservarli “e basta”, così, solo vuoti e disabitati, quanto per aprirli al pubblico e farli vivere, proponendo esperienze positive e coinvolgenti.

 

Anna Deninno

 

 

 422 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *