Salute

Farmaci, Rizzuto (Fondazione Rna): “Saranno sempre più personalizzati e anche sostenibili”

(Adnkronos) – “Grazie ai progressi nella comprensione molecolare delle malattie e alla ricerca nei campi della terapia genica e delle terapie a base di Rna, la medicina moderna possiede finalmente gli strumenti per mirare a offrire farmaci personalizzati ai singoli pazienti, senza esporre il Sistema sanitario nazionale a costi insostenibili. È uno dei principali obiettivi del Centro nazionale che presiedo e che, grazie ai finanziamenti del Pnrr assegnati dal Miur, si occupa di coordinare dalla sua sede di Padova il lavoro di 46 partner, tra enti pubblici, soggetti privati ed aziende”. Lo ha detto Rosario Rizzuto, presidente Fondazione Rna – Centro nazionale di ricerca – Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna, intervenendo, oggi a Padova, in occasione dell’open day “Farmaco inclusivo: ovvero tutto quello che avreste voluto sapere sui farmaci e che ora potete chiedere a noi", che si è tenuto nella sede del Dipartimento di Scienze del farmaco dell’Università di Padova.  Dipartimento che per la prima volta ospita il pubblico nelle proprie aule, nei propri laboratori didattici e nella Mock Pharmacy (la "finta farmacia"). Obiettivo dell’iniziativa: sperimentare, scoprire e parlare di inclusione dei farmaci nelle nostre vite e delle diverse sfaccettature delle scienze del farmaco, di ciò che gravita intorno a questo mondo, di ciò che c’è da sapere sulle nuove terapie e sugli sviluppi delle ricerche.  “I 46 partner, tra enti pubblici, soggetti privati ed aziende sono tutte eccellenze nel loro ambito di azione – spiega Rizzuto, ospite dell’evento – sono organizzati in dieci cluster tematici (“spoke”), di cui cinque si occupano di ricerca verticale su progetti che interessano le malattie genetiche, tumori, malattie neurodegenerative, patologie cardiovascolari e metaboliche, malattie infettive e infiammatorie. I rimanenti cinque seguono progetti di ricerca trasversale su tecnologie abilitanti alla produzione dei farmaci su scala industriale. Accanto alla sua primaria missione, che consiste nell’espandere la farmacologia basata sull’Rna e la terapia genica, sviluppando nuovi farmaci per la medicina di precisione, il Centro – conclude Rizzuto – promuove anche la creazione di infrastrutture fisiche all’avanguardia e l’avvio di iniziative imprenditoriali educative e high-tech che contribuiscano a migliorare l’efficacia e la sostenibilità del sistema sanitario”. —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 11 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio