Conte: “Orgoglioso di esordire da Ct a Bari”
3 Settembre 2014
La XXI edizione della “Hobbiton” sbarca a Barletta
4 Settembre 2014

Fc Bari 1908, Antonelli traccia il punto del calciomercato

La FC Bari 1908 ha comunicato ieri che è stato ratificato il passaggio a titolo definitivo di Joao Silva dal club biancorosso all’US Palermo, vincendo il ricorso effettuato. Ieri alla vigilia di un altro match di cartello ma di carattere internazionale come Italia-Olanda, presentato dal presidente Paparesta, ha parlato in conferenza stampa il direttore sportivo biancorosso, Stefano Antonelli, vero stratega del calciomercato biancorosso, il quale è riuscito a piazzare sul going, anche un grande colpo in uscita: Joao Silva a titolo definitivo al Palermo per un milione di euro, l’attaccante era stato acquistato a parametro zero dal Levski Sofia da Guido Angelozzi ed ha realizzato cinque reti, più due nei playoff. Il neo ds, Antonelli ha spiegato quanto è avvenuto sul finire della finestra di mercato, che ha, pertanto, portato al ricorso vinto da parte di Palermo e Bari: “Joao Silva ad otto minuti dalla chiusura del calciomercato ha raggiunto l’accordo con i rosanero. La posta certificata è partita alle 22.59 ed è arrivata a destinazione prima della chiusura prevista. Siamo contenti che è riuscita l’operazione in uscita”. Il dirigente sportivo ha poi proseguito tracciando un quadro più tecnico a riguardo delle operazioni e della squadra a disposizione del tecnico: “Abbiamo lasciato l’ossatura della scorsa annata ed inserito nuovi innesti di qualità. E’ un Bari unico, non esiste un Bari vecchio ed uno nuovo. C’è solo la Bari, e questa deve raggiungere i traguardi su più fronti, in un campionato duro ed intenso come quello cadetto. Le favorite? Catania in primis, ma anche Livorno, Latina, Spezia e l’avversaria di domenica sera, il Perugia che è un outsider molto pericolosa”. Il direttore sportivo biancorosso, ex Siena è entrato nel merito di alcune scelte mirate a livello societario, frutto di programmazione: “Sciaudone non ha avuto offerte ma solo timidi sondaggi. La nostra decisione e la volontà del ragazzo sono state all’unisono, ovvero di restare insieme. Ci sono pervenute offerte per il capitano Ciccio Caputo ma abbiamo rifiutato; così come abbiamo scelto di chiudere a qualsiasi offerta anche per Galano, una giunta da parte del Cagliari già a metà luglio”. Diversamente è andata per Diego Albadoro ceduto al Matera a titolo definitivo, ma che nel capoluogo pugliese a causa dei numerosi infortuni non è mai riuscito ad esprimere il suo potenziale.
Tuttavia, il reparto d’attacco ora resterà senza l’alternativa a Ciccio Caputo, anche se in casa Bari non c’è preoccupazione: “Potevamo prendere l’attaccante polacco Zachara ma poi si sono allungati i tempi burocratici e la cessione contemporanea di Joao Silva, non ci ha consentito di poter completare l’operazione. In ogni caso, non ci sentiamo scoperti perché ci sono altri giocatori con altre qualità da Stoian, Galano e Wolsky che potrebbero essere schierati anche in un 4-3-3 che l’allenatore potrebbe prendere in considerazione. In ogni caso, non escludo interventi dal mercato degli svincolati o fuori lista”.  Ieri, intanto, si è svolto l’ultima seduta di allenamento al San Nicola, prettamente tecnica e di studio della prossima avversaria tramite video e la lezione di Devis Mangia, prima di trasferirsi a partire da stamane, ai campi offerti dalla società del Capurso perché stasera ci sarà la partita della Nazionale italiana di Antonio Conte, contro l’Olanda di Guus Hiddink.

Marco Iusco

 739 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *